contatore accessi free

Entravano in Italia con falsi tirocini, 13 arresti

guardia di finanza 1' di lettura Ancona 11/10/2010 -

Una vera a propria truffa. I Finanzieri del Comando Provinciale di Ancona hanno scoperto e sgominato una rete criminale che in due anni ha fatto entrare irregolarmente in Italia decine di migranti di origine asiatica.



Al centro della truffa c'erano i cosiddetti "tirocini formativi e di orientamento", rivolti soprattutto a cittadini extracomunitari. Secondo le indagini delle Fiamme Gialle, nove corsi formativi organizzati dall'associazione criminale in realtà, non sono mai stati effettuati. Si trattava di uno stratagemma per ottenere visti di ingresso in Italia, con validità semestrale, rilasciati dalla Rappresentanza diplomatica Italiana in Bangladesh. Visti che gli "pseudo tirocinanti" compravano 7 e 14 mila euro.

In totale sono state segnalate all'Autorità Giudiziaria 48 persone per i reati di favoreggiamento all'immigrazione clandestina e permanenza sul territorio nazionale di stranieri in stato di illegalità. Le Fiamme Gialle hanno anche eseguito 13 ordinanze di custodia cautelare.






Questo è un articolo pubblicato il 11-10-2010 alle 13:21 sul giornale del 12 ottobre 2010 - 962 letture

In questo articolo si parla di cronaca, riccardo silvi, guardia di finanza, immigrazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9z





logoEV
logoEV