contatore accessi free

Don Lazzerini: 'L'evidenza di Dio è nell'esistenza dell'uomo'

Vangelo 2' di lettura Ancona 29/10/2010 -

Don Antonello Lazzerini commenta il Vangelo di domenica 31 novembre.



Vangelo Lc 19, 1-10

In quel tempo, Gesù, entrato in Gerico, attraversava la città. Ed ecco un uomo di nome Zaccheo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere quale fosse Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, poiché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per poterlo vedere, salì su un sicomoro, poiché doveva passare di là. Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: "Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua". In fretta scese e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: "E` andato ad alloggiare da un peccatore!". Ma Zaccheo, alzatosi, disse al Signore: "Ecco, Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri; e se ho frodato qualcuno, restituisco quattro volte tanto". Gesù gli rispose: "Oggi la salvezza è entrata in questa casa, perché anch'egli è figlio di Abramo; il Figlio dell'uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto".

L’evidenza di Dio è nell’esistenza dell’uomo, Zaccheo sapeva perfettamente cosa gli sarebbe capitato, si è mosso perché desiderava che capitasse e non ha perso l’occasione quando gli è apparsa la possibilità. Lo ha chiamato; avrebbe potuto passare oltre, non capendo l’attesa, invece ha capito, ha letto nel suo cuore; è diventato evidente che Lui era la risposta al desiderio della vita. Una vita quella di Zaccheo piena di soddisfazioni, ad onta delle maldicenze dei potenti del suo popolo. Occorre rendersi con to che la conversione di Zaccheo è l’esito del riconoscimento da parte del Creatore della sua creatura, che grida aiuto.

Gesù dà questo senso alla conversione di Zaccheo e noi non possiamo che riconoscere che non può essere altrimenti che così. Perché Gesù avrebbe mai dovuto inimicarsi i capi del popolo per un ometto venduto all’Imperatore Romano. Usate della vostra ragione, valutate e considerate tutte le ipotesi, un episodio come questo ha il suo senso solo nel riconoscimento dell’Amore di Dio per l’uomo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2010 alle 17:47 sul giornale del 30 ottobre 2010 - 670 letture

In questo articolo si parla di attualità, conversione, vangelo, antonello lazzerini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dSC





logoEV
logoEV