contatore accessi free

Falconara: CiC su centro per anziani Visintini, 'Meglio scegliere società senza fini di lucro'

3' di lettura 30/10/2010 -

Il 28/11/2008 la Lista Civile Cittadini in Comune, astenendosi in Consiglio comunale, aveva inteso dare un credito all’atto di indirizzo riguardante il futuro del Centro diurno per anziani L. Visintini con il quale l’Amministrazione comunale manifestava la volontà di proseguire nella gestione dei servizi resi in favore della popolazione anziana.



A differenza del Partito Democratico, ci sembrava percorribile anche la strada di stipulare una convenzione con enti pubblici e privati no-profit per utilizzare al meglio gli spazi con una progettualità completa rivolta sempre al mondo dell’anziano (aprile 2010). Però, dopo appena un mese dall’aver approvato quella strada, il 28/5/2010 l’Amministrazione ha cambiato bruscamente direzione e, senza avere la decenza di affrontare la problematica nella Commissione consiliare preposta, ha deciso di effettuare un’indagine esplorativa finalizzata alla concessione/alienazione del complesso immobiliare “Visintini”. Il 2 luglio scorso l’indagine esplorativa ha procurato alcune manifestazioni di interesse, ma da quella data solo il 26 ottobre l’Assessore Baldassarri ed il suo Presidente di Commissione - Bruno Severini - hanno trovato il tempo di informare parzialmente i Consiglieri comunali … tre mesi e mezzo dopo! Parzialmente, perché nonostante le reiterate richieste di CiC, le manifestazioni di interesse pervenute all’Amministrazione da alcune Società non sono state consegnate in Commissione! CiC è riuscita a farsele consegnare soltanto cinque ore prima del Consiglio Comunale! Nessuno dei Consiglieri del PdL ha letto quelle proposte prima del Consiglio Comunale del 27/10!

CiC ritiene che siano pervenute alcune proposte giudicabili molto imbarazzanti per superficialità e brutalità mercantile! Pertanto la valutazione di quelle manifestazioni di interesse ci ha definitivamente convinto del rischio che l’Amministrazione comunale farà correre agli anziani nel momento in cui ha deciso di togliere la clausola del no-profit per le Società che parteciperanno al bando per la gestione in concessione del Visintini. Cittadini in Comune, pur valutando positivamente la rinuncia alla vendita del Visintini, non può accettare di mettere in mano ad una Società con scopo di lucro (profit) il benessere, la dignità e la serenità degli anziani, soprattutto se ammalati di Alzheimer o se non autosufficienti, per cui ha bocciato la proposta dell’Amministrazione. Aprire la strada alla gestione di un delicatissimo settore come quello dei malati di Alzheimer e degli anziani non autosufficienti a Società profit, significa far finta di non vedere che in Italia, negli ultimi anni, è cresciuto in modo singolare il business delle case di riposo per anziani gestite da Società provenienti da tutt’altre attività imprenditoriali.

Improvvisazione, scopo di lucro e incompetenza hanno finito per generare inquietanti episodi di “malassistenza” finita anche nel mirino dei Carabinieri del NAS con le persone anziane come vittime. Episodi da cui si è maggiormente al riparo se si selezionano Società senza fini di lucro dotate di esperienza specifica, pluriennale e già operative con gli anziani e i malati di Alzheimer.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2010 alle 18:03 sul giornale del 02 novembre 2010 - 3723 letture

In questo articolo si parla di falconara, anziani, politica, falconara marittima, cittadini in comune, Lista Civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dUu





logoEV
logoEV
logoEV