contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

A Međugorje il quinto congresso delle imprese femminili dell'Adriatico e dello Ionio

2' di lettura
740

Camera di Commercio di Ancona

Le business women della macroarea adriatico-ionica si riuniranno l’8 e il 9 novembre a Međugorje in Bosnia ed Erzegovina per il 5° Congresso delle Imprese Femminili promosso dal Tavolo dell'Imprenditoria Femminile del Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio.

L’iniziativa, intitolata “Innovare per competere”, ospiterà autorevoli relatrici che approfondiranno il tema dell’innovazione quale motore di crescita e principale risorsa per la competizione globale. In occasione dell’evento verrà presentato il primo Bando di concorso dedicato alle imprese femminili innovative dell’area. Il concorso nato dalla necessità di favorire una maggiore partecipazione delle donne al mondo imprenditoriale ha ottenuto il patrocinio di Unioncamere nazionale e la collaborazione della Provincia di Ancona. Il bando vuole dare visibilità e premiare le protagoniste dello sviluppo locale con le loro vocazioni nelle differenti realtà territoriali; un’idea di forte impatto per portare i riflettori sulla complessa e forte realtà dell’imprenditoria femminile della macroarea esaltando anche il legame che le imprenditrici hanno con il territorio.

Il bando è consultabile al sito internet womeninbusiness.forumaic.org. In base alle statistiche, infatti, nell’ambito dell’innovazione le donne incontrano maggiori difficoltà. A titolo di esempio il tasso di innovazione di processo risulta al 7.8% nelle imprese maschili, a fronte di un 4.1% nelle “imprese rosa”. Il Bando di concorso si propone pertanto quale strumento in grado di riconoscere, supportare e stimolare, ancorché indirettamente, il valore creato dalle “donne che fanno impresa” nell’esercizio della propria attività. Durante il Congresso verrà approvata e diffusa ufficialmente la Carta dei Valori, strumento che promuove l’imprenditorialità etica e responsabile, riconosce la forza della differenza di genere, promuove l’imprenditoria femminile. Si tratta di uno strumento volontario a disposizione delle imprese femminili dell’area dell’Adriatico e dello Ionio che rafforza e si integra ai principi contenuti nelle norme vigenti.

La Carta dei Valori mira all’unità, alla crescita e alla coesione sociale e guarda soprattutto l’impresa come una comunità di persone, unite verso un medesimo obiettivo ossia lo sviluppo sostenibile nel lungo periodo. In sostanza fare impresa in modo etico e responsabile è fare un patto per una crescita diversa e per lo sviluppo del territorio con tutte le sue specificità e peculiarità.



Camera di Commercio di Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2010 alle 18:18 sul giornale del 06 novembre 2010 - 740 letture