contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Camera di commercio: 'Internazionalizzazione, le pmi hanno bisogno delle istituzioni'

3' di lettura
616

Camera di Commercio di Ancona

Per tutto il 2010 Marchet, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona per l’internazionalità delle PMI, ha messo il proprio know how nell’organizzazione di iniziative a carattere regionale, di ampia portata utili per tutto il tessuto imprenditoriale.

L’Azienda ha risposto tempestivamente e con grande professionalità a tutte le sfide sorte anche a seguito degli ambiziosi progetti voluti dalla Regione Marche. Proprio in un momento di crisi la scelta dell’internazionalizzazione è la soluzione alla stagnazione della domanda interna e una strada da seguire per il rilancio della produzione industriale. Il grande impegno profuso nel 2010 trova naturale conseguenza in progetti specifici del prossimo anno che massimizzeranno gli sforzi fatti i cui risultati verranno raccolti nel 2011. Il nuovo programma 2011, approvato dal Consiglio di Amministrazione di Marchet, prevede iniziative promozionali estere destinate alle piccole, medie e micro imprese del territorio. I progetti, selezionati dopo un confronto tra Camera di Commercio, associazioni di categoria e imprese, danno continuità a quelli degli anni passati e vanno nella direzione di un consolidamento delle relazioni commerciali internazionali e nello sviluppo di nuove opportunità di business in quei mercati individuati strategici, per le caratteristiche stesse delle produzioni locali.

Per il 2011 sono state preferite iniziative che si rivolgono ai mercati in cui l’Azienda Speciale ha un proprio desk e selezionati progetti più strutturati rispetto a quelli isolati nel tempo. Dopo gli ottimi risultati ottenuti nel 2010 dalle missioni istituzionali, commerciali e imprenditoriali nel mercato cinese, è stata confermata la presenza dei tre supporti operativi (desk) in Cina perché il Paese, seppur tanto lontano a livello di chilometri, è davvero vicino per chi decide di insediarvisi, e non in termini di delocalizzazione, ma soprattutto nell’acquisizione di quote in un mercato che continua a crescere, investire e consumare nonostante la crisi.

“Sono state definite – riporta Giorgio Cataldi presidente di Marchet – nuove politiche promozionali tarate sulle esigenze reali del territorio. Per affrontare la crisi economica, le nostre imprese vedono nell’internazionalizzazione la strada da seguire per trovare nuovo slancio. Ovviamente questa direzione è più accessibile per quelle imprese che per caratteristiche organizzative e dimensionali, sono già strutturate per approcciare i mercati esteri. Ma noi vogliamo sostenere sopratutto le piccole imprese che, seppur non autonome nei processi di internazionalizzazione, realizzano prodotti di qualità che possono risultare estremamente competitivi sui mercati internazionali. Ma per riuscire “ad esportare”, queste imprese hanno bisogno di aggregarsi e di ricevere il sostegno istituzionale che si traduce in scelte operative e nella riconferma delle politiche di internazionalizzazione. La partita dell’internazionalizzazione nel 2011 sarà dura, ma noi siamo pronti a scendere in campo con gli altri attori dell’internazionalizzazione per ricomporre la squadra vincente con la quale abbiamo giocato quest’anno. E’ necessario quindi che Regione, Unioncamere, Provincia, Camere di Commercio provinciali e le loro aziende speciali proseguano sulla via della collaborazione destinando risorse adeguate al sostegno dell’internazionalizzazione del sistema imprenditoriale locale.”



Camera di Commercio di Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2010 alle 17:48 sul giornale del 13 novembre 2010 - 616 letture