contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Camerano: Rabini, 'Intervengono i carabinieri per ristrutturazione in centro storico'

2' di lettura
1896

E cosi’ Camerano ritorna nell’occhio del ciclone sempre per questioni di carattere edilizio. Stavolta a finire sotto la lente di ingrandimento del Consigliere Lorenzo Rabini prima e dei Carabinieri poi, e’ la ristrutturazione di uno storico palazzo al centro di Camerano, per il quale i lavori della Commissione Urbanistica sono durati anni prima del via ufficiale, tra progetti respinti, modifiche, rilievi della Sovrintendenza e di tutta una serie di vincoli assolutamente da rispettare.

“Certo – dichiara Rabini – subito sul posto poco dopo la segnalazione di un muro crollato e di lavori gia’ eseguiti non conformi al progetto - ricordo perfettamente, perche’ ne facevo gia’ parte, almeno quattro anni interi spesi in Commissione Urbanistica per lo studio della ristrutturazione di quel palazzo fra pratiche di carattere edilizio, storico (palazzo napoleonico) e amministrativo, c’era infatti da dare una risposta che tenesse conto sia della esigenza di rimettere in sesto un edificio ormai fatiscente e pericoloso nel pieno centro storico di Camerano e confinante proprio con il Palazzo Comunale, sia quella di salvaguardare le strutture antiche e portanti che non dovevano e potevano essere abbattute senza la salvaguardia di elementi di carattere storico ed edilizio fondamentali.”

“Il Palazzo in ristrutturazione – dichiara ancora Rabini – prendera’ infatti nuove sembianze sotto l’aspetto ricettivo-commerciale e ricordo molto bene proprio in Commissione addirittura le analisi che venivano fatte proprio della capacita’ ricettiva in rapporto ai vincoli della Sovrintendenza.” “Lo scenario – rimarca Rabini – e’ oggi quello di un cantiere che mostra uno sventramento che lascia fortemente perplessi sul rispetto dei vincoli , tanto piu’ che proprio l’Amministrazione Comunale a seguito di quanto accaduto oggi e cioe’ dell’abbattimento di strutture murarie evidenti, credo stia preparando una ordinanza di ripristino dei luoghi.”

“Ho appreso anche con soddisfazione – continua l’esponente del PDL – anche dell’intervento del Comandante della Stazione dei Carabinieri di Camerano, e del suo interessamento per la conoscenza dei fatti, che credo ovviamente debbano essere analizzati e le cui relazioni dovrebbero appunto prendere la via della Procura della Repubblica per individuare le eventuali responsabilita’.” “Chiedo – conclude Rabini – che durante il Consiglio Comunale il Sindaco Di Giacomo renda conto all’intero Consiglio Comunale dei fatti accaduti nell’ambito della ristrutturazione di Palazzo Ruschioni.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2010 alle 15:35 sul giornale del 13 novembre 2010 - 1896 letture