contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Formaggi marchigiani di pregio … a prova di imitazione

1' di lettura
835

formaggio

La ricerca, l’agricoltura, l’imprenditoria: un incontro al servizio della qualità, quella speciale dei formaggi marchigiani. Una ricerca li mette al riparo dalle imitazioni, per non lasciare lettera morta obiettivi come valorizzazione e tutela dei prodotti tradizionali e sviluppo dei settori.

Si chiamano Pecorino, Caciotta, Caprino e Caserotto, tipicità del nostro territorio, di cui portano con sé il plusvalore della cultura, e protagonisti di un progetto che ha concluso il suo percorso e oggi ne decreta la caratterizzazione, distinguendoli dai competitori meno pregiati.

Nel workshop di giovedì 25 novembre, presso l’Aula “A. Bartola” dell’Università Politecnica, ad Ancona, l’Università Politecnica delle Marche (Dipartimento di Scienze Alimentari, Agro-Ingegneristiche, Fisiche, Economico-Agrarie e del Territorio), la Regione Marche e la Cia Marche, presenteranno i risultati e le prospettive della ricerca “Caratterizzazione Formaggi”, diretta a individuare le peculiarità che determinano la differenziazione dei nostri formaggi doc rispetto a prodotti competitori, e a fissare parametri misurabili ed oggettivi corrispondenti a specifiche caratteristiche qualitative.

Un appuntamento a più voci che si concluderà con un dibattito ed un momento sensoriale dedicato al Consumer Test, in cui verranno assaggiati i formaggi che sono stati oggetto di ricerca e quelli competitori.



formaggio

Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2010 alle 19:41 sul giornale del 25 novembre 2010 - 835 letture