contatore accessi free

Falconara: assemblea generale dell'associazione Marche rifiuti zero

2' di lettura 10/12/2010 -

Si è tenuta in Falconara, sabato 4 Dicembre, l'assemblea generale dell'associazione Marche per Rifiuti Zero.



Nata nel 2008 come coordinamento di Comitati che, nella Regione Marche, si battono per la tutela dei diritti incoercibili dei cittadini, quali salute e proprieta', e per la salvaguardia della legalità, l'associazione è cresciuta in quersti due anni raccogliendo l'adesione di molti comitati e cittadini. L'assemblea ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali e del Direttivo, che rimane aperto a lla cooptazione di un membro per ciascun comitato che aderira' in futuro, alle modifiche statutarie necessarie per la trasformazione in on-lus e per l'apertura di una vertenza regionale sulla questione inaquinamento atmosferico da PM 10.

L'associazione ricorda che con la maniferstazione di Ancona del 20 febbraio 2010, oltre 1500 partecipanti, i Comitati ponevano alla Regione Marche ed ai partiti che si apprestavano alla campagna elettorale, le seguenti richieste : 1) moratoria per tutti gli impianti invaisvi, 2) recepimento, da parte delle Istituzioni Locali, dei principi di precauzione, concertazione e celerità sanciti dalle normative europe per la tutela dei diritti dei cittadini. Nonostante gli interessamenti e le promesse elettorali, nessuna forza politica e lo stesso Presidente rieletto hanno promosso iniziative giuridiche ed istituzionali nel senso da noi indicato.

Non ci resta quindi che intensificare la vigilanza, l'informazione e le lotte dei cittadini e dei singoli Comitati e dell'associazione nel suo complesso. Preso atto del ritiro dela progettata centrale per la produzione di biodiesel con annesso inceneritore proposto dalla Sadam di Jesi e dei crescenti successi nelle veertenze specifiche di San Ginesio, Corinaldo, Schieppe, del Tubo, degli impianti fotovoltaici e maxi-eolici, l'associazione si spendera' per la nuova vertenza del maxi-elettrodotto Fano-Teramo, primo incotro previsto a San Giorgio di Pesaro, ristorante Montecucco, il 14 Dicembre, e per dare impulso alla vertenza AERCA con il rifiuto dei due rigassificatori di Portorecanati e Falconara, nonche' del truffaldino piano di "riconversione" API, che prevede anche la costruzione della Turbogas.

La presentazioe della vertenza PM 10 è fissata al giorno 16 Dicembre in Jesi. L'associazione ha anche stabilito di concordare una convenzione di mutuo scambio e di azione comune con ACU (Associazione Consumatori Utenti), e ringrazia il dr. Gianni Cavinato, presidente nazionale ACU, che ha partecipato attivamente ai lavori odierni.

L'associazione ha anche stabilito di concordare una convenzione di mutuo scambio e di azione comune con ACU (Associazione Consumatori Utenti), e ringrazia il dr. Gianni Cavinato, presidente nazionale ACU, che ha partecipato attivamente ai lavori odierni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2010 alle 16:59 sul giornale del 11 dicembre 2010 - 588 letture

In questo articolo si parla di rifiuti, falconara, politica, assemblea, assemblea pubblica, Marche rifiuti zero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/fkT





logoEV
logoEV
logoEV