contatore accessi free

Idv: 'Fare appello al senso di responsabilità di tutte le forze politiche di maggioranza'

Italia dei Valori 3' di lettura Ancona 04/01/2011 -

Nell’esaminare il documento elaborato dai socialisti relativamente alla situazione del Comune di Ancona, l’IdV non può che rilevare quanto paradossalmente vicine siano le posizioni del Psi nel momento in cui si parla dei veri problemi della città.



Non ci si può del resto dimenticare che proprio l’IdV nell’aprile dello scorso anno ha messo a punto l’elenco delle priorità sulle quali ha incalzato i partner di governo fino ad arrivare all’approvazione in Consiglio comunale del documento del settembre 2010. L’IdV ha sempre messo al centro del proprio agire i legittimi interessi della città. Basterebbe ricordare che proprio dall’IdV è partita la spinta a discutere di urbanistica, di contenitori sociosanitari, di cultura, delle Muse, dell’ex Metropolitan, della viabilità, del piano parcheggi, delle politiche comunitarie, dell’organizzazione del personale. Quegli stessi temi che oggi anche i socialisti sembrano porre al centro del loro agire. Con i socialisti non ci ritroviamo invece quando si parla di logiche spartitorie. Oggi non ci sono incarichi da assegnare (forse i socialisti pensano e forse non a torto, a M&P parcheggi), oggi l’IdV- come sempre del resto- guarda unicamente agli interessi della città e non si tirerà certamente indietro né si farà condizionare da nessuno. La città innanzi tutto. Per quanto ci riguarda, l’IdV aspetta una risposta chiara anche dal sindaco nella consapevolezza che esistono tutte le condizioni perché l’esperienza amministrativa con Pd e Psi debba non solo continuare, ma arricchirsi giorno dopo giorno nel segno di un progetto fortemente condiviso ma anche del confronto anche aspro ma comunque costruttivo.

All’IdV interessa unicamente contribuire a governare bene la città proprio perché è sulla qualità di governo che i cittadini saranno chiamati ad esprimersi. Tutto il resto, vicenda Borgognoni compresa, è sinceramente secondario. Non ci piace invece che il Psi dia una lettura politica della vicenda neve, soprattutto quando gioca troppo e male a scaricabarile. Caricare politicamente la questione significa non voler bene alla città proprio perché c’è il rischio concreto di una spaccatura. Ma se il Psi vuole questo di sicuro l’IdV non si tirerà indietro. Prima di ogni cosa, però, occorre fare appello al senso di responsabilità di tutte le forze politiche di maggioranza proprio perché nell’interesse della gente di Ancona si possa proseguire nell’affrontare con la concretezza necessaria le questioni cruciali per il futuro della città. In tal senso l’IdV è pronto sin da subito a ritrovarsi attorno ad un tavolo con i propri partner di governo, ancor prima del voto di sfiducia su Borgognoni, per verificare se queste ultime “scosse” sono di … assestamento o se invece si tratta di un ulteriore e per la città non più sostenibile sciame sismico. Se fosse così, allora, -come dice giustamente il sindaco- sarebbe davvero meglio tornare dal popolo sovrano!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2011 alle 17:25 sul giornale del 05 gennaio 2011 - 907 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/f3j





logoEV
logoEV