contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Vitalizi dei consiglieri regionali, incontro pubblico promosso dal comitato

2' di lettura
836

denaro euro

Sabato 29 ad Ancona dalle ore 15, alle ore 18, presso la Sala dell'A.N.P.I, in via Palestro 6, incontro pubblico promosso dal comitato organizzatore della manifestazione contro i vitalizi dei consiglieri regionali.

L'incontro promosso da Liste Civiche Marche, ACU e Marche per Rifiuti Zero servirà a definire e concretizzare gli obiettivi della manifestazione:

- abolizione del vitalizio, pregresso e futuro, lasciando unicamente la pensione corrispondente ai contributi versati.

- riduzione dei costi di indennità e compensi dei consiglieri.

Queste due richieste hanno registrato fino ad oggi solo la condivisione parziale di pochi eletti all'interno del consiglio regionale: il presidente Spacca e i consiglieri D'Anna (PDL), Binci (SEL), Marangoni (Lega), Marconi (UDC) per il taglio del vitalizio, per un tetto alla cumulabilità delle pensioni i consiglieri Acacia Scarpetti, Giorgi e Eusebi (IDV) e per la riduzione delle indennità Latini (API). A loro particolarmente estendiamo l'invito a partecipare all'incontro.

Queste poche prese di posizione, in ordine sparso, e mirate a ridurre solo minimamente i privilegi dei nostri politici, lasciano però presagire che i consiglieri regionali marchigiani, e la giunta in primo luogo, non hanno nessuna fretta di inserire tra i tanti e pesanti tagli che cadranno sulla nostra regione quelli che riguardano direttamente i loro personali compensi. Di fronte a questa situazione difficilmente potrà essere evitata la manifestazione regionale, alla quale continuano ad arrivare adesioni da decine di associazioni regionali, comitati, sedi periferiche del Sel e ora anche qualche circolo del PD, a dimostrazione del fatto che i cittadini a differenza dei partiti, anche dei propri, hanno in merito idee molto chiare. Liste Civiche Marche chiederà ufficialmente la convocazione di una riunione di maggioranza su questo tema e su altri problemi che hanno a che fare con la corretta e oculata gestione delle risorse pubbliche.



denaro euro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2011 alle 18:53 sul giornale del 29 gennaio 2011 - 836 letture