'L'anima e l'iPad', incontro con il filosofo Maurizio Ferraris sul tema del Futuro

ipad 1' di lettura Ancona 28/02/2011 -

“L’anima e l’iPad”: questo l’enigmatico titolo della riflessione che il filosofo torinese Maurizio Ferraris svilupperà sul tema del Futuro a partire dalla considerazione sull’attuale momento storico e culturale. Si tratta del secondo incontro della rassegna “Le parole della filosofia” promossa dal Comune di Ancona in collaborazione con la sezione dorica della Società Filosofica Italiana e dedicata quest’anno all’interrogativo: “Futuro: minaccia o promessa?”.



Dopo l’affollato incontro con il filosofo Remo Bodei, che ha trattato il tema della “incertezza”, è la volta del prof. Ferraris che al futuro guarderà a partire dal presente, e la scelta di questo pensatore è certamente indovinata, perché Ferraris ha prestato e presta attenzione proprio a quella che chiama “ontologia dell’attualità” e “ontologia degli oggetti quotidiani, come ha fatto rispettivamente nei libri Sans papier del 2007 e Il tunnel delle multe del 2008, ma qui va in particolare ricordato il volume Documentalità del 2009 dove spiega “perché è necessario lasciar tracce”.

Ordinario di filosofia teoretica all’Università di Torino, dove dirige il Laboratorio di ontologia, Ferraris è visiting professor in università europee e americane. Nel 2005 ha ricevuto il Premio filosofico Castiglioncello per il libro Dove sei? Ontologia del telefonino, e il Premio “Viaggio a Siracusa” alla carriera.

L’incontro, che si terrà mercoledì 2 marzo alle ore 21 al Teatro Sperimentale di Ancona (via Redipuglia) sarà introdotto e coordinato dal prof. Giancarlo Galeazzi, ideatore della manifestazione che da quindici anni permette di incontrare i maggiori filosofi italiani su questioni di particolare interesse e attualità. Alla conversazione seguiranno gli interventi del pubblico, che , come al solito, si preannuncia numeroso. L’ingresso è gratuito.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2011 alle 18:10 sul giornale del 01 marzo 2011 - 1402 letture

In questo articolo si parla di attualità, teatro sperimentale, ipad

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hT7





logoEV