Rinvenuto un cinghiale morto al laccio

cinghile rinvenuto a montacuto 1' di lettura Ancona 02/03/2011 -

Il personale del comando forestale del Conero di Sirolo ha soccorso un cinghiale nella zona di Montacuto e sequestrato una trappola, denunciando il fatto alla locale procura della Repubblica.



I forestali nella mattinata del 10 febbraio hanno ricevuto una segnalazione dal direttore dell'ente parco, allertato da un cittadino del posto, riguardante un esemplare di cinghiale ferito nei pressi della piazzola della fermata dell'autobus 42, in direzione Portonovo. Gli agenti sono intervenuti sul posto rinvenendo un cinghiale maschio del peso di circa 105 chili, vivo ed in evidente stato di stress, imprigionato in un laccio di metallo composto da una catena e due corde in acciaio, queste ultime legate alle estremità della catena in modo da formare una doppia trappola.

Il direttore del Parco ha chiesto l'aiuto di altri organismi per il soccorso dell'animale, mentre i forestali hanno allertato la propria centrale operativa. Purtroppo però, dopo circa mezz’ora dall'intervento, l'animale è morto. Il personale del comando forestale del Conero, pur essendosi attivato prontamente, non ha potuto anestetizzare il cinghiale per mancanza dei mezzi necessari di carattere veterinario. Nel primo pomeriggio, mentre l'ente parco ha recuperato la carcassa, incaricando una ditta di Montecarotto, gli agenti hanno proceduto alla rimozione e al sequestro della trappola, mettendola a disposizione della magistratura.






Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2011 alle 18:31 sul giornale del 03 marzo 2011 - 1563 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, montacuto, cinghiale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hZM





logoEV