Droga in carcere, convegno del difensore dei diritti dei detenuti

carcere 1' di lettura Ancona 04/03/2011 -

Un quinto dei detenuti dei penitenziari marchigiani è in una situazione di tossicodipendenza. Questo il dato allarmante, emerso nel corso delle visite condotte nelle case di detenzione marchiane dall’Ombudsman delle Marche e Difensore per i diritti dei detenuti, Italo Tanoni.



Un dato che ha portato all’organizzazione di un convegno specifico che si terrà ad Ancona mercoledì 9 marzo, alle ore 9.00, nella sala Li Madù della Regione Marche. Scopo dell’incontro è comprendere quali sono le questioni in capo ai Sert, quali problemi hanno le comunità in riguardo ai detenuti tossicodipendenti, quali sono gli strumenti normativi attuabili dalla Regione per gestire queste difficoltà, affinché il carcere sia un’esperienza riabilitativa e non contenitiva.

Il Convegno sarà aperto dal Presidente dell’Assemblea legislativa, Vittoriano Solazzi, cui seguiranno gli interventi dell’Ombudsman regionale, Italo Tanoni, del Dirigente dell’Ufficio Autorità di garanzia per il rispetto dei detenuti, Gabriele Cinti, del Presidente della Commissione regionale Affari Istituzionali, Rosalba Ortenzi, del responsabile unità operativa provvedimenti amministrativi penali Sert - Ancona Marco Balestra, del Presidente Società Italiana di psicologia penitenziaria, Alessandro Bruni, del Direttore Ussem – giustizia minorile, Patrizia Giusto, del Presidente Oikos, Don Giuliano Fiorentini, del Vice Presidente della Commissione regionale Affari Istituzionali, Francesco Massi. Chiuderanno i lavori gli interventi del Magistrato del Tribunale di sorveglianza di Ancona Filippo Scapellato e dell’Assessore regionale alle politiche sociali, Luca Marconi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2011 alle 16:17 sul giornale del 05 marzo 2011 - 977 letture

In questo articolo si parla di attualità, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h5A





logoEV