Maltempo, Confartigianato: 'Inviateci le segnalazioni danni'

1' di lettura Ancona 04/03/2011 -

Benché l'allarme non sia finito è il momento, passata la prima emergenza, di cominciare a fare un bilancio dei danni. Per alcune ore è stato l'inferno: strade allagate e bloccate, ponti lesionati, fiumi e torrenti esondati in alcune vallate, allagamenti diffusi a terreni, abitazioni, fabbriche e capannoni.



Merci non consegnate, lavori non terminati, attrezzature danneggiate dall’acqua, alberi caduti su mezzi aziendali, fango a rendere impossibili i collegamenti. Notevoli i contraccolpi sul sistema produttivo locale: i danni, talora ingenti, a carico di tantissime aziende del territorio rischiano, soprattutto in un momento di crisi economica non ancora superato, di assestare un colpo mortale a molte di esse. In attesa di ottenere da parte del Governo il riconoscimento di "stato di calamità naturale" Confartigianato, dice il segretario provinciale Giorgio Cataldi, nell'esprimere la solidarietà e la vicinanza dell'Associazione alle tante imprese colpite dal maltempo, consiglia al contempo alle stesse di fare immediatamente una valutazione del danno subìto da proprie strutture produttive quali capannoni, pertinenze, opifici, sedi, attrezzature nonché materie prime, lavorati e semilavorati, e documentando tali danni con foto o registrazioni video.

Acquisita tale documentazione e fatta di concerto la capitalizzazione del danno, in attesa di avere a disposizione l'apposita modulistica (sarà disponibile dopo il riconoscimento dello stato di calamità naturale), Confartigianato consiglia alle imprese di inviare all'Associazione via fax allo 071.2293230 oppure via mail a gilberto.gasparoni@confartigianato.an.it una scheda riassuntiva dei danni subìti a causa della calamità naturale 1-2 marzo 2011. Il modulo da compilare è sul sito www.confartigianato.an.it. Le sedi Confartigianato presenti capillarmente su tutto il territorio provinciale sono a completa disposizione degli imprenditori per segnalazioni o richiesta di aiuto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2011 alle 15:46 sul giornale del 05 marzo 2011 - 794 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, maltempo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h5p





logoEV