Anmil ed Inail presentano il concorso 'Foto-Biografia' per la sicurezza sul lavoro delle donne

3' di lettura Ancona 06/03/2011 -

Una giornata per ricordare uno dei più tragici incidenti sul lavoro, ovvero l’incendio nel quale morirono 146 operaie (almeno 39 italiane) in una fabbrica di camicie di New York il 25 marzo 1911. La “vulgata” popolare “spostò” quell’incidente all’8 marzo, che presto divenne la Giornata Internazionale della Donna.



Per il centenario di questo gravissimo incidente l’ANMIL, che non dimentica il filo che collega i temi della sicurezza sul lavoro e dell’emancipazione femminile, dopo l’enorme successo ottenuto lo scorso anno con il Concorso per la realizzazione di un testo musicale dedicato alle donne lavoratrici, da cui è stato realizzato il CD “Note scordate”, anche quest’anno in collaborazione con l’INAIL ha voluto puntare l’attenzione sulle implicazioni legate alla condizione femminile e alla prevenzione degli infortuni lanciando per l’8 marzo, il Concorso “Foto-Biografia” dedicato a tutte le donne rimaste vittime di un incidente sul lavoro.

All’evento di presentazione partecipano:
Marco ORELLI – Direttore provinciale INAIL – Ancona, Enzo GIOACCHINI – Presidente provinciale ANMIL – Ancona, Graziella NORI – Consigliere Nazionale - Gruppo Donne ANMIL, Anna SALVUCCI – Presidente Commissione Pari Opportunità Provincia di Ancona, Romana MATALONI – ex Assessore Pari Opportunità Comune di Ancona, Liliana SERRANI – Sindaco di Montemarciano, Lorenzo SOCCI – Assessore Associazionismo Comune di Montemarciano, Lorenzo BARUCCA – Dirigente Ciof – Ancona, Angela TUTTOLANI – Assistente Sociale INAIL, Benedetta ROMAGNOLI – psicologa ANMIL.

L’incontro sarà l’occasione per fare il punto sul fenomeno infortunistico al femminile, considerando che nella provincia di Ancona sono stati 2779 i casi di incidenti femminili sul lavoro rispetto all’intera regione in cui si sono contati 8.200.

Il Concorso, che ha ottenuto i patrocini del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministro per le Pari Opportunità, mira a trovare 12 storie per realizzare un Calendario foto-biografico 2012 con l’obiettivo di raccontare, attraverso i ritratti e i racconti delle protagoniste, la drammatica realtà della mancata applicazione delle norme per la sicurezza nei luoghi di lavoro e, mettendo in luce la loro forza e femminilità, dimostrare che le donne rimaste invalide non devono perdere né il rispetto né la stima di se stesse.

Tra le richieste di partecipazione che perverranno entro il 10 maggio 2011, verranno selezionate le 12 donne con i racconti più emblematici da una Giuria composta dal sociologo, prof. Domenico De Masi, dalla giornalista Rai Maria Luisa Busi, dal Vice capo Gabinetto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dott.ssa Susanna Zeller, dalla dott.ssa Rosalba Veltri del Dipartimento per le Pari Opportunità e da rappresentanti di ANMIL e INAIL. Inoltre supporteranno il lavoro della Commissione giudicatrice, in qualità di Comitato Tecnico, le 5 componenti del Gruppo ANMIL per le Politiche femminili (tutte donne infortunate sul lavoro).

Gli scatti per il calendario saranno affidati ad un fotografo professionista e la stesura delle storie ad un noto giornalista.
La presentazione poi del Calendario ANMIL-INAIL “Foto-Biografia” 2012 ci sarà a novembre.

Per ulteriori informazioni contatta la Sezione ANMIL - Ancona ai numeri 071.204228 o visita il portale www.anmil.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2011 alle 18:25 sul giornale del 07 marzo 2011 - 2534 letture

In questo articolo si parla di attualità, Anmil, Associazione nazionale Mutilati e Invalidi del lavoro, anmil ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h0b





logoEV