Nuovo assessore, Stefania Benatti dice no: 'Resto fuori dalla politica attiva'

Stefania Benatti 1' di lettura Ancona 07/03/2011 -

Ancora nulla di fatto per il nuovo assessore che dovrà riempire la casella di Giunta rimasta vacante dopo le dimissioni di Romana Mataloni.

 



Il sindaco Gramillano aveva preannunciato la nomina entro il week end appena trascorso, ma le acque della politica anconetana sembrano ancora ferme. Dopo il “no” ad Anna Marinari, prima scelta di Gramillano poi di fatto bocciata dal Partito Democrativo, sembra perdere quota anche l’ipotesi legata a Loredana Pistelli. A questo punto il sindaco potrebbe decidere di puntare su un tecnico d’area, ma non è da escludere l’ipotesi già proposta la scorsa settimana da Daniele Tagliacozzo dell’Idv: un “interim” con Gramillano che si fa carico delle deleghe vacanti, rimandando così la scelta dell’assessore.

Intanto l’ex assessore regionale Stefania Benatti si chiama fuori dai giochi, smentendo contatti con il Pd dorico. “Non c’è stata nessuna discussione, né alcuna offerta o richiesta di disponibilità – dice la Benatti – Ad ogni modo, se dovesse arrivare una proposta concreta, rifiuteri. In questo momento, per impegni personali e per una mia scelta, preferisco rimanere fuori dalla politica attiva”.






Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2011 alle 18:49 sul giornale del 08 marzo 2011 - 2629 letture

In questo articolo si parla di politica, comune di ancona, stefania benatti, fiorello gramillano, daniele tagliacozzo, emanuele barletta, pd ancona, idv ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iby


Complimenti alla Benatti per la coerenza.
Quando non è stata rieletta ha rifiutato di fare l'assessore regionale, ed ora rinuncia anche a livello comunale.
Davvero una coerenza rara nella politica di oggi. Complimenti.




logoEV