Alluvione nel fermano: gli interventi di AnconAmbiente con la Protezione civile

1' di lettura Ancona 08/03/2011 -

Oltre agli interventi effettuati nella zona di Ancona a seguito delle alluvioni della settimana scorsa, AnconAmbiente è intervenuta con altre squadre anche nella zona del Fermano per collaborare al recupero della normalità.



In particolare, è nel Comune di Casette d’Ete che l’azienda sta coordinando per Confservizi Marche – in virtù della Convenzione regionale con la Protezione Civile – tutte le attività di ripristino delle fognature e di pulizia e prosciugamento del fango che aveva intasato strade, locali e appartamenti al pian terreno o seminterrati. Con un totale di 5 operatori, 1 autobotte ed 1 autospurgo, supportati anche da altre aziende associate a Confservizi Marche (come la Smea di Macerata e la Tennacola di S. Elpidio a Mare), da venerdì 4 marzo ad oggi è stata recuperata anche la regolare viabilità della zona.

Da segnalare che l’autobotte utilizzata è stata modificata dal reparto manutenzioni di AnconAmbiente alla luce delle molteplici esperienze acquisite in simili operazioni di recupero, adattando così le caratteristiche tecniche del mezzo alle necessità insite in interventi particolari come quello di Casette d’Ete o come quelli di recupero delle aree colpite da incendi boschivi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2011 alle 14:29 sul giornale del 09 marzo 2011 - 2230 letture

In questo articolo si parla di attualità, Anconambiente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ifw