Quadrilatero: l'azione di Ance Marche

confindustria generico 2' di lettura Ancona 08/03/2011 -

La situazione di grave criticità in cui si sono venute a trovare le imprese locali che operano nei cantieri del Quadrilatero aperti sulla direttrice Ancona – Perugia della SS 76, viene seguita con la massima attenzione da ANCE Marche.



Lo scopo è molteplice, da un lato quello di supportare al meglio le imprese di costruzioni impegnate nei lavori - che non vengono pagate da mesi, dall’altro proporre, alla Regione Marche ed alla Società Quadrilatero, le soluzioni utili a superare le difficoltà che condizionano il proseguimento dei lavori; in particolare le pesanti conseguenze del "default" in cui si è venuta a trovare la BTP, in qualità di appaltatrice della DIRPA, contraente generale della Quadrilatero Marche - Umbria.

ANCE Marche è quindi in stretto contatto con ANCE Umbria, con cui sta definendo una linea comune, ai fini della ripresa dei lavori nei cantieri della tratta Perugia – Ancona, ormai quasi del tutto fermi, ed ai fini dello sblocco dei crediti vantati dalle imprese locali esecutrici dei lavori della tratta del Quadrilatero riguardante la SS 76. ANCE Marche ed ANCE Umbria intendono agire in modo coordinato e concertato, perché i cantieri possano rimanere aperti e, per l'avvenire, le imprese locali possano entrare nel progetto e completare i lavori diventando partner operativi dell'attuale general contractor, anche attraverso un eventuale subentro in luogo della BTP.

L'obiettivo è quello di garantire l’impegno del nostro sistema di imprese, che è un pezzo importante del tessuto economico della nostra regione e che possiede una specifica conoscenza del territorio interessato dal progetto “Quadrilatero”, sistema che garantisce la massima professionalità e capace quindi di assicurare qualità delle opere e rispetto dei tempi di esecuzione dei lavori. Sappiamo che l'Assessore regionale alle Infrastrutture Luigi Viventi, con cui siamo in costante contatto, sta seguendo con grande impegno gli sviluppi ed i problemi di questo importante progetto, che è fondamentale per l'economia regionale, i livelli occupazionali e l'infrastrutturazione del nostro territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2011 alle 14:56 sul giornale del 09 marzo 2011 - 1049 letture

In questo articolo si parla di attualità, confindustria, Ance

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/idH