Barbieri è il nuovo direttore artistico degli Amici della Musica 'Guido Michelli'

guido barbieri 4' di lettura Ancona 09/03/2011 -

Guido Barbieri è il nuovo direttore artistico degli Amici della Musica “Guido Michelli” di Ancona, la storica Società di concerti nata nel 1914.



Riferimento dei fedeli ascoltatori di Radio Tre Suite che ne apprezzano la competenza e il caldo timbro di voce, Barbieri è un personaggio di primo piano della critica musicale e della musicologia italiana. Personalità eclettica, che affianca alla critica e alla ricerca, l’attività di scrittore - ha scritto il testo dell’opera musicale Portopalo. Nomi, su tombe senza corpi, per l’Auditorium di Roma con le musiche di Riccardo Nova e la regia di Giorgio Barberio Corsetti, e di Al kamandjati, per la regia di Moni Ovadia e le musiche di Franghiz Ali Zadeh, e, l’opera radiofonica La corda spezzata. Teatro e musica nell’Inferno di Terezin, interpretata da Toni Servillo, Maria Paiato e Antonio Tidona (selezione Prix Italia 2007)- è nato a Parma nel 1956 e si è laureato in Filosofia e Pedagogia presso l'Università degli Studi di Padova. Lunghissimo l’elenco delle sue collaborazioni giornalistiche come critico teatrale e musicale - da La Tribuna di Treviso e Il Mattino di Padova, al Il Messaggero di Roma Il Gazzettino di Venezia fino all’attuale La Repubblica - e delle collaborazioni per i programmi musicali della RAI: prima con Radio Uno (Civiltà dello Spettacolo) e poi con Radio Tre (Pomeriggio musicale, Concerto del mattino, Un certo discorso, Rassegna delle riviste, Antologia, Appunti di volo, Radio Tre Suite).

Attualmente svolge le funzioni di conduttore e inviato del programma Radio Tre Suite e di consulente musicale della Terza Rete Radiofonica della Rai. Per Rai International ha curato e presentato di recente otto cicli monografici di argomento musicale andati in onda in 35 paesi stranieri. Ha organizzato mostre, convegni e rassegne concertistiche per il Cidim, il Comitato Italiano Musica aderente all'Unesco e svolto le funzioni di consulente presso la Direzione Generale delle Relazioni Culturali del Ministero degli Affari Esteri. Intensa l'attività pubblicistica: ha realizzato programmi di sala, conferenze e traduzioni per alcune delle maggiori istituzioni musicali italiane: Orchestra Sinfonica di Roma della Rai, Teatro dell'Opera di Roma, Accademia Nazionale di S.Cecilia, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Massimo di Palermo, Teatro S.Carlo di Napoli, Teatro Pergolesi di Jesi, ecc.., nonché per festival e rassegne musicali (Sagra Musicale Umbra, Settimane Musicali Senesi, Panatenee Pompeiane, Festival delle Nazioni, Nuova Consonanza, Centro Ricerche Musicali di Roma, ecc..). Ha collaborato e collabora tuttora a numerose riviste specializzate (Musica e Dossier, Giornale della Musica, Suono, Amadeus, Piano Time, Applausi, Leggere, Sistema Musica) e ha diretto per quasi dieci anni il trimestrale "Suono Sud" pubblicato dall'Istituto per lo Sviluppo Musicale del Mezzogiorno. Barbieri ha realizzato due volumi: una monografia dedicata a Georg Friederich Haendel, pubblicata da Newton Compton, e una guida all'ascolto de Le Nozze di Figaro di Mozart pubblicata dall'editore Gremese. Nel 2010 ha pubblicato un lungo saggio, intitolato “Le anestesie del cuore”, nel volume collettaneo “I portatori del tempo” curato da Achille Bonito Oliva e pubblicato da Electa Mondadori. E’ attualmente impegnato nella stesura di una monografia dedicata ad Edgard Varèse che verrà pubblicata dalla casa editrice Epos di Palermo.

Ha scritto testi teatrali e radiofonici di argomento musicale (Poiché l'avida sete dedicato a Carlo Gesualdo, Una voce perduta su Farinelli, La civiltà delle macchine su Edgard Varèse, Studio senza luce su Andres Segovia, ecc..) nonché testi e libretti per alcuni compositori italiani (Ennio Morricone, Michelangelo Lupone,Laura Bianchini, Luigi Ceccarelli, Emanuele Pappalardo). Ha inoltre collaborato per la realizzazione di testi e traduzioni con numerose case discografiche (Deutsche Grammophon, Rca, Edi Pan, Rai Trade, Stradivarius) e case editrici (Curci, Studio Tesi, Einaudi, Electa Mondadori). Ha scritto alcune voci per L’Enciclopedia Treccani pubblicata dall’ Istituto Italiano per l’Enciclopedia e ha realizzato cinque dei venti volumi della “Grande Storia della Musica Classica” pubblicata dall’Editoriale “La Repubblica”. Dal 1984 insegna Storia della musica e Storia ed Estetica musicale nei Conservatori italiani. Dopo i Conservatori di Reggio Calabria, Salerno, Pescara L'Aquila e Firenze è ora docente di ruolo presso il Conservatorio "Antonio Scontrino" di Trapani. Nel 2006 è stato eletto membro effettivo del Consiglio Accademico e della Commissione scientifica del suddetto Istituto. Attualmente svolge le funzioni di consulente editoriale della Fondazione Musica per Roma per la musica contemporanea. Nel luglio del 2005 ha ricevuto il “Premio Feronia” per la critica musicale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2011 alle 19:10 sul giornale del 10 marzo 2011 - 2519 letture

In questo articolo si parla di musica, cultura, Associazione Amici della Musica Guido Michelli, guido barbieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ih8





logoEV