Accordo tra Confindustria Ancona e le organizzaizoni sindacali

confindustria marche 2' di lettura Ancona 11/03/2011 -

Sottoscritto venerdì mattina nella sede di Confindustria Ancona un accordo tra Confindustria Ancona nella persona del Presidente Giuseppe Casali e le tre organizzazioni sindacali provinciali nelle persone di Marco Manzotti, Segretario generale CGIL, Paolo Santini, Segretario Generale CISL e Renzo Perticaroli, Segretario Generale UIL.



La firma di questa mattina - che dà seguito al Protocollo già sottoscritto tra le parti nel luglio 2008 in tema di contrattazione di secondo livello e ad un accordo nazionale sullo stesso argomento - dà la possibilità di dare completa attuazione a quanto previsto dall’Agenzia delle Entrate e dal Ministero del Lavoro in relazione alla possibilità di detassare, dando un concreto beneficio ai lavoratori, le voci retributive derivanti da contratti nazionali che siano riconducibili ad incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione, efficienza organizzativa, in relazione a risultati riferibili all’andamento economico o agli utili dell’impresa o ad ogni altro elemento rilevante ai fini del miglioramento della competitività aziendale.


"L’accordo non porta benefici diretti all’azienda - ha affermato Giuseppe Casali - se non quelli derivanti dai miglioramenti degli elementi sopra richiamati, ma costituisce una modalità concreta per mantenere i livelli di reddito dei nostri dipendenti, diminuendo la distanza tra i costi aziendali e il reddito effettivamente percepito dai lavoratori". Casali sottolinea anche la prontezza con cui si è giunti alla sottoscrizione di questo accordo a conferma del buon clima di relazioni sindacali che contraddistingue questo territorio e di cui il protocollo del 2008 ha rappresentato la base su cui stiamo lavorando tutt’oggi e che continua ad essere elemento di raffronto costruttivo anche per altre provincie italiane. Paolo Santini, a nome delle tre organizzazioni sindacali ha richiamato la validità e la lungimiranza del protocollo del 2008 sottolineando come gli elementi in esso contenuti siano ancor più attuali oggi alla luce di quanto avvenuto in questi due anni e nella consapevolezza di dover lavorare insieme tutte le parti sociali per affrontare la ripresa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2011 alle 19:18 sul giornale del 12 marzo 2011 - 840 letture

In questo articolo si parla di confindustria





logoEV