Comitato in difesa della scuola pubblica: 'Una nuova primavera per l'istruzione pubblica'

scuola 1' di lettura Ancona 12/03/2011 -

Noi genitori, docenti e personale della scuola del Comitato in difesa della Scuola Pubblica di Ancona, aderendo all’iniziativa “Difendiamo la Costituzione” di sabato 12 marzo in piazza Roma ad Ancona, rivolgiamo a tutti i cittadini un appello per difendere e sostenere la scuola pubblica, impoverita dai tagli già fatti e promessi dai ministri Gelmini e Tremonti e violentemente attaccata di recente dal Presidente del Consiglio.



Da troppi anni è in opera un’azione di smantellamento della scuola pubblica, da troppi anni l’università e la ricerca arrugginiscono abbandonate a se stesse. Pur essendo il nostro Paese fra le prime potenze economiche del mondo, è all’ultimo posto in Europa per i finanziamenti pubblici all’istruzione e alla cultura. Da troppi anni invece di “tagliare” l’evasione fiscale e la corruzione dilagante, si tagliano insegnanti, tempi di lezione, laboratori, risorse e si affollano le aule, togliendo così forza, dignità, sicurezza e serenità alla nostra scuola e alla nostra università.

Noi che direttamente o indirettamente abitiamo la scuola non possiamo più tacere. Diciamo: basta! Per questo abbiamo preparato un documento su cui stiamo raccogliendo le firme di genitori, personale della scuola, studenti e cittadini. La scuola pubblica, l’università, la ricerca sono beni preziosissimi che appartengono a tutti noi e vanno perciò salvaguardati. Ci auguriamo che una nuova primavera cominci per l’istruzione pubblica adesso!


da Comitato Genitori per la difesa della Scuola Pubblica




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2011 alle 15:00 sul giornale del 14 marzo 2011 - 832 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, Genitori per la difesa della Scuola Pubblica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iox





logoEV