Pdl: Rabini presenta la 200esima interrogazione

Pdl 3' di lettura Ancona 18/03/2011 -

Nessuno puo’ sapere se cio’ rappresenti un “record” o una segnalazione da “guinness”, sta di fatto pero’ che con le interrogazione presentate in questa settimana, il Consigliere Provinciale del PDL Lorenzo Rabini di Camerano, ha firmato il suo duecentesimo atto ispettivo, tra interrogazioni , ordini del giorno e mozioni d’ordine, presentati all’Assemblea Consiliare della Provincia di Ancona dal giorno del suo insediamento avvenuto il 20 giugno 2007, quindi 200 interventi di aula in tre anni e poco piu’ di mandato!



Questa particolare e curiosa “testimonianza” dell’impegno istituzionale e politico del Consigliere Rabini , e’ gia’ anche diventata una nota sia per l’UPI Nazionale (Unione Province Italiane), lo stesso Rabini tra l’altro e’ nel Consiglio Direttivo dell’UPI Marche , sia per il Presidente Silvio Berlusconi, che certo avra’ modo di prendere atto della vivacita’ dei suoi uomini nelle sedi istituzionali periferiche.

“La cifra considerevole – dichiara il Consigliere Rabini – degli atti presentati in Consiglio Provinciale altro non e’ che il risultato dell’attenzione verso il territorio che mi ha eletto e quindi credo di poter dire di aver tenuto fede alle promesse fatte durante la campagna elettorale del 2007 nel mio collegio ( Camerano, Numana Sirolo); promesse atte solo ed esclusivamente ad onorare fino in fondo , con spirito di servizio , impegno e dedizione , il ruolo politico ed istituzionale di un eletto dal popolo, quel popolo a cui devo molto per l’attenzione e l’affetto con cui mi segue nel corso delle mie esperienze nel Comune di Camerano e appunto in Provincia.” “Tra l’altro – dichiara ancora Lorenzo Rabini – avendo un ruolo di controllo determinato dal mio stare all’opposizione dell’attuale Governo provinciale di centro-sinistra ed anche perche’ rappresenta uno dei pochi mezzi a disposizione per la conoscenza degli atti e dei procedimenti amministrativi , ho cercato di usufruire appieno degli strumenti di sindacato ispettivo quali appunto le interrogazioni , ordini del giorno e mozioni e sono cosi’ passato dall’occuparmi di problematiche inerenti il territorio del mio collegio a “sconfinamenti “ sempre piu’ frequenti anche in altre zone proprio perche’ questo mio essere “attivo” giorno e notte ha fatto avvicinare tanta gente al mio modo di fare e di intendere la politica.”

“Per quello che mi riguarda – conclude Rabini – ad una interrogazione o ad altro atto ispettivo ha fatto sempre seguito un lavoro di approfondimento fino alla risoluzione o quasi della tematica all’’oggetto della questione e forse e’ proprio questo mio modo di “non mollare l’osso” che mi ha posto in buona luce nei confronti della gente e del popolo, anche di quella gente e popolo che non la pensa esattamente come me , ma e’ convinta che il sottoscritto svolga il suo ruolo con la massima dedizione e serieta’.


“Massima soddisfazione quindi perche’ le 200 “candeline” non rappresentano solo un dato statistico, ma e’ l’ennesima pietra miliare di un percorso politico-istituzionale onorato dal comportamento di un Consigliere come Lorenzo Rabini, “incubo” per gli avversari , ma da loro anche molto rispettato; tra le iniziative sulle quali maggiormente si e’ soffermata l’attenzione del Consigliere vanno segnalati interventi nei “campi d’azione” quali l’attivita’ venatoria ed il ruolo della Polizia Provinciale , l’attivita’ estrattiva (argomento sempre molto delicato e spinoso), le problematiche della grande distribuzione e comunque degli insediamenti commerciali e l’uso del territorio inserite in un contesto piu’ ampio che e’ quello del PTC (Piano Territoriale di Coordinamento) e ovviamente tanti altri argomenti nessuno escluso circa le competenze stesse dell’Ente Provincia e se poi queste 200 rappresentassero anche ( non lo sapremo mai) un elemento da “guinness dei primati” certo a Rabini non dispiacera’”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2011 alle 15:21 sul giornale del 19 marzo 2011 - 2792 letture

In questo articolo si parla di politica, provincia ancona, popolo della libertà, pdl, lorenzo rabini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iCj


Forse bisognerebbe anche valutare la qualità di queste interrogazioni.

le colporteur

Non c'è scritto il testo dell'interrogazione ne l'elenco delle precedenti.
Per vedere se è un record bisognerebbe sapere se gli atti di controllo scritti erano fondati e quindi il consigliere ha ben svolto il proprio lavoro o se erano solo provocazioni o stupidaggini politiche e nel caso il giudizio lo lasciano ai singoli (per lo scrivente sarebbe negativo anzi molto negativo).
Comunque resta sempre il fatto che l'Ente provincia è un inutile carrozzone che deve quanto prima essere abrogato.




logoEV