Scontro Comune – Prefettura, l'Idv ribadisce: 'Velia Papa lasci'. Il Pdl presenta una nuova interrogazione

velia papa 2' di lettura Ancona 22/03/2011 -

Il mancato dibattito in Consiglio Comunale dopo l’intervento del sindaco sul “caso” Muse – Prefettura non placa le polemiche. Il Pdl annuncia un’interrogazione urgente, mentre l’Idv ribadisce la richiesta di dimissioni per la direttrice della Fondazione Muse.

 



Sembrava una vicenda chiusa, ma la comunicazione del sindaco Gramillano nel corso della giornata di ieri avrebbe riacceso gli animi sull’incendente diplomatico tra Comune, Teatro delle Muse e Prefettura per la cerimonia inaugurale dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Una comunicazione senza dibattito, quella del sindaco, tanto che Daniele Berardinelli del Pdl annuncia “una nuova interrogazione urgente in vista della prossima seduta consiliare”. “Siamo delusi, perché si è trattato di un fatto increscioso e le responsabilità andranno approfondite – prosegue il consigliere comunale del centro-destra – Serve chiarezza per capire come andare avanti”.

Il punto vero, infatti, riguarda l’attacco dell’Idv alla gestione del principale teatro cittadino. Il segretario dei dipietristi Paolo Eusebi ed il capogruppo Daniele Tagliacozzo avevano infatti chiesto le dimissioni della direttrice Velia Papa. E proprio Eusebi conferma la linea del partito: “Riteniamo che il Teatro delle Muse debba essere gestito in tutt’altro modo. E l’episodio che si è verificato, per quanto inqualificabile, rappresenta solo una voce in più che si aggiunge ad una gestione che non condividiamo. Il teatro deve portare soldi e cultura alla città, mentre in questo momento c’è una programmazione elitaria ed un’organizzazione che ci costa un sacco di soldi”.

A placare gli animi interviene invece il capogruppo del Pd Simone Pelosi. “Una discussione in seguito ad una comunicazione sarebbe stata contro il regolamento. In conferenza dei capigruppo aveva chiesto al Pdl di presentare una mozion o un’interrogazione multipla”. Sulla linea dell’Idv, invece, Pelosi ribadisce la posizione già espressa dal segretario Perilli. “Ne prendo atto, ma c’è da dire che ormai le richieste di dimissioni avanzate dall’Idv non si contano più”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-03-2011 alle 17:45 sul giornale del 23 marzo 2011 - 1380 letture

In questo articolo si parla di velia papa, politica, teatro delle muse, comune di ancona, Paolo Eusebi, Daniele Berardinelli, fiorello gramillano, emanuele barletta, Fondazione Muse, pdl ancona, pd ancona, idv ancona, simone pelosi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iKB