150° dell'Unità d'Italia: sul passato il futuro delle donne, evento al teatro delle Muse

italia 1' di lettura Ancona 29/03/2011 -

Le ricorrenze dell'8 marzo, giornata internazionale dei diritti della donna, e del 17 marzo, 150° anniversario dell'Unità d'Italia, quest'anno si fonderanno in un'unica celebrazione grazie all'iniziativa “Sul Passato il futuro, il Risorgimento italiano: non solo una questione da (di) uomini”.



L'evento si svolgerà giovedì 31 marzo a partire dalle ore 16.00 al Ridotto del teatro delle Muse ed è promosso dalla commissione regionale Pari Opportunità e dalla Presidenza dell'Assemblea legislativa, in collaborazione con il Moica (Movimento italiano casalinghe) e con l'assessorato alle PO del comune di Ancona. L'obiettivo è quello di riflettere sul ruolo svolto durante il Risorgimento da molte donne che scelsero di dedicarsi agli ideali di libertà e autodeterminazione del popolo italiano. Il programma sarà aperto dagli interventi della presidente della Commissione regionale PO Adriana Celestini, del presidente dell'Assemblea legislativa Vittoriano Solazzi e dell'assessore regionale alle pari opportunità Serenella Guarna Moroder.

Durante l'iniziativa sarà presentato il volume “Il contrabbando della vita. Passioni e politica dell'Italia del Risorgimento” di Emilia Sarogni, incentrato sulla figura di Salvatore Morelli, il primo parlamentare che nel 1867 presentò un progetto di legge per la parità di diritti tra uomo e donna, e sarà inaugurata la mostra “Il Risorgimento invisibile. Le donne che hanno fatto l'Unità d'Italia”, curata da Flavia Bugani della CasaWalden. In chiusura della manifestazione si esibirà la cantautrice marchigiana Lighea, da tempo impegnata contro la violenza di genere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2011 alle 16:40 sul giornale del 30 marzo 2011 - 850 letture

In questo articolo si parla di attualità, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/i1H





logoEV