contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ciccioli: 'Ancora bloccato il Consiglio Comunale e il governo della città'

2' di lettura
716

carlo ciccioli

Come si fa a tener bloccato ormai per così tanto tempo il Consiglio Comunale e l’amministrazione della città alla ricerca di un consenso e di una maggioranza che ormai non ci sono più. Se ne prenda atto e se ne traggano le conclusioni.

Non bastano tattiche e conversioni improbabili, come quella della Presidente del Consiglio Perticaroli, eletta all’opposizione transitata in maggioranza, o del Consigliere Gnocchini (ex Alleanza Nazionale, ex Forza Italia, ex PDL, ora UDC critico ed ormai organico ad un neo-centrosinistra spostato a sinistra, anche al di là delle indicazioni del suo nuovo attuale partito) per poter dare un governo credibile ad una città capoluogo di regione con grandi problemi insoluti da decenni e ormai indietro rispetto ai maggiori comuni delle Marche.

Al di là del dettaglio delle ultime vicende del Comune, in questo caso l’odierno fallimento della seduta del Consiglio Comunale, il problema centrale è ciò che i cittadini vorrebbero dai loro amministratori e dalla politica: idee per lo sviluppo, opere pubbliche necessarie per la città, occhio attento al commercio e all’attività produttive, buona gestione dei servizi. Alle nostre spalle due anni di nulla, a parte le dimissioni e la sostituzione continua degli Assessori comunali; neppure l’ordinaria amministrazione garantita da un qualsiasi Commissario Prefettizio. Al punto in cui siamo se i cittadini assalissero il Palazzo Comunale cacciando assessori, consiglieri e Sindaco, come accadeva una volta nel Medioevo, non ci sarebbe alcunché di strano o di sconcertante, perché siamo ormai alla berlina e a questo punto non ci salva più neanche la visita del Papa.

Solo gli stolti possono affermare che la paralisi amministrativa della città è colpa dell’opposizione e della mancata garanzia del numero legale in consiglio comunale. L’unica cosa seria è prepararsi con la maggior sobrietà possibile alle nuove elezioni e al rinnovo del consiglio.



carlo ciccioli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2011 alle 23:48 sul giornale del 02 agosto 2011 - 716 letture