contatore accessi free

Dimissioni di Paolinelli: le chiarificazioni di Sel

Sel 2' di lettura Ancona 06/08/2011 -

Nell’esprimere il rammarico per il contenuto della lettera di dimissioni del Coordinatore Provinciale Sel, Claudio Paolinelli, teniamo a precisare alcuni concetti



1. Quando il Compagno Paolinelli parla di “Sinistra nuova ed inclusiva” si riferisce forse alla caparbietà che lui, anche su suggerimento di altri, ha mostrato nell’impedire a “25 promotori, in maggioranza donne e giovani, che costituiscono il Circolo Sel con Vendola. Tanti per la prima volta a impegnarsi in politica, per la buona politica e per Ancona” ??. Possibilità questa prevista dal nostro Statuto all’articolo 7, che, come scritto dalla Presidenza della Commissione di Garanzia Nazionale in una nota del 26 luglio del 2011, su richiesta di 5 componenti l’Assemblea federale di Sel, ha fornito “interpretazione autentica dell’art. 7 dello Statuto di Sel” e recita: “Non esiste alcuna ostativa statutaria a che siano costituiti più circoli nello stesso territorio, né occorre un riconoscimento della Federazione SEL” e che per la costituzione di un circolo prevede come “unico requisito quello del numero degli iscritti, fissato in nr. 20 per i circoli territoriali e in nr. 15 per i circoli tematici e di studio e di lavoro.” Requisiti superati ampiamente dai due Circoli SEL e Statuto che non prevede nemmeno alcuna votazione sull’argomento;

2. La decisione di aprire nuovi Circoli Sel nella città di Ancona non è stata affatto presa da un “manipolo di persone” per creare “correnti” all’interno del Partito, “tirare la volata” a chicchesia, nè su ordine di alcuno, né in “totale antagonismo” con l’altro Circolo esistente e né nella creazione di un “Partito delle tessere”. Le donne, i giovani e gli uomini che hanno dato vita a questi Circoli sono stati spinti dall’entusiasmo e la voglia di partecipazione creatosi dai buoni risultati di Sel nelle ultime Elezioni Amministrative (Milano, Cagliari ecc.) e nei successivi Referendum;

3. Ribadiamo, ancora una volta, che l’on. Eugenio Duca, pur essendo regolarmente iscritto a SEL, non ha optato per nessuno dei Circoli anconitani, facoltà anch’essa prevista dallo Statuto e quindi non si è in presenza di nessun “fedelissimo” all’interno dei Circoli stessi. Speriamo che chi di dovere possa intervenire per mettere fine ad una campagna offensiva, quanto ingiustificata, nei confronti dei Compagni ai quali esprimiamo piena solidarietà per essere stati tirati in ballo ingiustamente nelle farneticanti dichiarazioni di Paolinelli.

I Coord.ti dei Circoli SEL
Gianluca Quacquarini (SEL con Vendola)
Paolo Paolozzi (SEL Lavoro, Porto, Trasporti)






Questo è un articolo pubblicato il 06-08-2011 alle 18:12 sul giornale del 08 agosto 2011 - 782 letture

In questo articolo si parla di SeL, Sinistra Ecologia e Libertà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/odS





logoEV
logoEV
logoEV