contatore accessi free

Dimissioni Paolinelli, interviene Quacquarini (Sel)

sinistra ecologia liberta 3' di lettura Ancona 08/08/2011 -

In merito alla nota di sabato scorso del Coordinamento Provinciale Sel e al comunicato stampa del Capitano di ventura Eusebi, il Circolo Sel con Vendola Ancona ha dichiarato quanto segue.



Nella suddetta nota è scritto che “fino alla presa d'atto da parte del coordinamento regionale di Sel delle valutazioni espresse dall'assemblea federale di Ancona i due nuovi circoli non sono legittimamente costituiti”, ci si chiede che presa d'atto bisognerebbe aspettare visto che, con illegittima votazione, il livello provinciale ha deciso, con la presenza attiva del Coordinatore Regionale Sel, di non far proseguire la pratica? Si afferma poi che “il coordinamento regionale, d'accordo con quello nazionale e sulla base delle sue indicazioni, ha già stabilito il giorno dell'esame della questione”, bè grazie per aver deciso il “processo” senza avvertire gli imputati. Dopo le diffide arrivano le censure, per un partito “aperto ed inclusivo” non è male. Vorrei solo ricordare ai Compagni che nell'Odg conclusivo dell'Assemblea Nazionale di Sel del 18 giugno si legge che l'obiettivo del partito per il prossimo futuro “non può essere che ricomporre la frattura tra società e politica. Per fare ciò è necessario un reinsediamento fatto di nuovi circoli, di nuovi tesserati e anche di presenze nelle istituzioni. Ma tutto ciò non basta e noi non dobbiamo avere paura di essere cambiati in questo cammino”. Inviterei alla riflessione.

Per quanto riguarda Eusebi insiste nel parlare di “presidenti taroccati dei circoli Sel taroccati” non dobbiamo tornare sull'argomento perchè è evidente che cerca di parlare d'altro per non parlare dei suoi problemi interni all'IdV. Vorremmo solo ricordargli che il 6 agosto scorso abbiamo letto con vivo interesse la notizia apparsa sulla stampa della presa di posizione, da parte del coordinamento regionale dell'IdV, contro l'operato del partito di Ancona diretto dal “Capitano di Ventura” Eusebi e dal suo “Signorotto” Favia. Infatti entrambi e i loro mercenari stanno reagendo scompostamente alla decisione del Sindaco di far dimettere i loro rappresentanti nelle aziende pubbliche e alla nascita di una nuova maggioranza consigliare.

Tale reazione ha portato il gruppo consigliare IdV ad azioni poco nobili nei confronti della città, come quello di far mancare il numero legale al Consiglio Comunale e il dialogare con l'opposizione di destra per consentire l'insediarsi del commissario prefettizio. E' chiaro che questo comunicato del Coordinamento Regionale IDV, che denuncia la netta contrarietà dell'azione del loro partito di Ancona, non può che rafforzare il nostro convincimento di un partito locale “fasullo” costruito solo su logiche di potere.

L'Idv non può, infatti, che essere un naturale alleato dei partiti di sinistra e di Sel, come dimostrano le tante battaglie condotte insieme in molti enti locali e a livello nazionale. Occorre però che i vertici regionali dell'Idv si liberino dei personaggi imbarazzanti che con l'Idv non centrano nulla e che hanno iniziato la loro storia come figliocci di Edoardo Longarini, l'uomo del sacco di Ancona. Il fatto che dopo più di vent'anni si ritrovino ancora sulla loro strada l'On Eugenio Duca, l'uomo che con le sue battaglie mise termine a tale scempio, e che attualmente ha scoperto le loro carte, li fa imbufalire e starnazzare come le papere quando nel recinto entra la volpe.


da Gianluca Quacquarini
coordinatore Sel con Vendola Ancona




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2011 alle 17:57 sul giornale del 09 agosto 2011 - 683 letture

In questo articolo si parla di politica, Sinistra Ecologia e Libertà, Sinistra Ecologia Libertà, Gianluca Quacquarini, Coordinatore Sel con Vendola Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ogp





logoEV
logoEV