contatore accessi free

Congresso Eucaristico: l'Uaar scrive all'Anci

UAAR 3' di lettura Ancona 12/08/2011 -

L’Uaar scrive al segretario generale Angelo Rughetti dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani nell'ambito del Congresso Eucaristico.



Gentile dott. Rughetti,

la nostra associazione è riconosciuta come associazione di promozione sociale ai sensi della legge 383/2000 ed iscritta col numero 141 nel relativo registro nazionale delle APS. Ha tra i suoi scopi sociali quello di “contribuire all’affermazione concreta del supremo principio costituzionale della laicità dello Stato, delle scuole pubbliche e delle istituzioni”. Le scriviamo perché abbiamo avuto modo di leggere la missiva da lei inviata, il due agosto scorso, ai Presidenti e Segretari/Direttori regionali dell’ANCI, e in cui ha chiesto la loro “collaborazione affinché l’iniziativa riguardante la partecipazione dei Sindaci ed Assessori alle Politiche Sociali dei Comuni Italiani all’incontro sul tema della cittadinanza che si svolgerà il 9 settembre p.v. nell’ambito del XXV Congresso Eucaristico Nazionale, possa vedere una larga partecipazione di Amministratori”.

Il “particolare invito agli Amministratori comunali” sarebbe stato accolto, scrive, “dal Presidente Chiamparino in occasione dell’incontro che il Comitato Direttivo dell’ANCI ebbe il 21 marzo u.s. in Vaticano con Benedetto XVI”. La sua lettera esprime l’opinione che “l’invito debba essere accolto con grande disponibilità”, e sarebbe quindi necessario “ritagliare una pausa di tempo da dedicare ad un momento di arricchimento e di riflessione che potrà sostenerci e spronarci nel nostro quotidiano impegno”. Come lei stesso precisa all’interno della lettera, l’incontro in questione si articolerà in due convegni distinti: “Eucaristia: luce per la città” ed “Eucaristia fonte per l’accoglienza”. L’Eucaristia, citiamo da un diffuso dizionario, è, “nel cristianesimo, il sacramento che simboleggia il sacrificio di Cristo e la sua comunione coi fedeli”. Seconda la dottrina cattolica, all’atto della consacrazione eucaristica si produce la transustanziazione, ovvero “la conversione della sostanza del pane e del vino rispettivamente nella sostanza del corpo e del sangue di Cristo”. Dalla circostanza scaturiscono due riflessioni. La prima verte sull’efficienza amministrativa. Gli amministratori comunali sono ovviamente liberi, se credenti, di partecipare al Congresso Eucaristico: a un’iniziativa dedicata dunque a celebrare un sacramento o, per allargare il discorso, un miracolo, per definizione indimostrabile.

Più discutibile, invece, che l’Anci, che rappresenta tutti i Comuni italiani, dedichi tempo e risorse a promuovere un dogma che ben scarse ricadute può avere sull’amministrazione quotidiana del territorio, specialmente in tempi in cui le energie dovrebbero essere convogliate verso la soluzione di problemi ben più gravi, e in cui le risorse disponibili sono ridotte al lumicino. Tanto più che tali risorse sono fortemente drenate proprio dalla Chiesa cattolica, organizzatrice del Congresso Eucaristico: si pensi, per restare all’esempio più eclatante, agli ingenti fondi pubblici che i Comuni versano ogni anni alle confessioni religiose quali oneri di urbanizzazione secondaria.

C’è però un altro aspetto, a nostro avviso ancora più importante, che ci preme sottolineare. Il Congresso Eucaristico, come spiega il Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali, deve essere considerato “come una stazione a cui una Chiesa locale invita le altre chiese della medesima regione o della stessa nazione o del mondo intero”. Ci sfugge, anche in questo caso, quale legame vi possa essere tra un legittimo momento di incontro intraconfessionale e gli amministratori di uno Stato in cui la laicità è un supremo principio costituzionale. Riteniamo che la partecipazione a un evento simile, e il sostegno dato allo stesso, non si possa qualificare diversamente da un atteggiamento clericale, e pertanto estraneo allo spirito del nostro ordinamento.

Raffaele Carcano, segretario Uaar


   

da Unione Atei e Agnostici Razionalisti
www.uaar.it




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2011 alle 13:22 sul giornale del 13 agosto 2011 - 1267 letture

In questo articolo si parla di attualità, Unione Atei e Agnostici Razionalisti, UAAR

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/oov





logoEV
logoEV