contatore accessi free

Falconara: Giacanella (Pdl) su commissione sicurezza e servizi sociali

Pdl 3' di lettura 21/11/2011 -

Nei giorni scorsi si è riunita la VI^ Comm. Consiliare “Servizi Sociali” congiuntamente con la Comm. V “Sicurezza” allargata alle Associazione di volontariato ed alle Parrocchie per affrontare la problematica relativa all’utilizzo “improprio” di aree cittadine come improvvisati ricoveri notturni da persone in difficoltà.



Inizialmente è stato subito chiarito che l’unica discriminazione possibile in questo campo è tra chi non rispetta la legge e chi, al contrario, versa in difficoltà per altro motivo (perso il posto di lavoro, immigrato, single separato e/o divorziato etc..) ; laddove ai primi nulla sarà concesso mentre per i secondi si farà tutto il possibile per aiutarli. Il primo dato oggettivo che è stato sottolineato dalla V^ Commissione è che il numero dei reati a Falconara sono in calo e che proporzionalmente e percentualmente sono inferiori rispetto a quelli commessi in città limitrofe a dimostrazione dell’ottimo lavoro coordinamento fin qui svolto dalle forze dell’Ordine e dell’Amministrazione Brandoni.

Ciò nonostante è ancora alto il livello di “insicurezza” percepito dai cittadini. È evidente che tale situazione dipende, in larga parte, da quelle condotte antisociali, non penalmente rilevanti, diretta conseguenza della contingente condizione di difficoltà e/o di fenomeni culturali e sociali e/o di altro, le quali pregiudicano una pacifica convivenza ed ingenerano un senso di abbandono di insicurezza nei cittadini. Queste situazioni non possono essere affrontare efficacemente esclusivamente con l’utilizzo delle forze dell’Ordine ma al contrario necessitano dell’ausilio e della cooperazione di tutta la comunità. Solo a questa condizione sarà possibile trovare una soluzione che consenta il sostegno a queste persone in difficoltà ed al contempo consenta la tutela della vivibilità e delle attività economiche della Città. Infatti credo sia comprensibile e vada data una soluzione alla preoccupazione di molti cittadini e commercianti di veder compromessa la vivibilità delle zone nelle quali abitano e di veder “svalutato” il valore delle proprie abitazioni e delle proprie attività economiche che rappresentano il mezzo del proprio sostentamento. Per prima cosa quindi, al fine di conoscere e relazionarsi con queste realtà, la Commissione all’unanimità ha accolto la proposta del Cons. Nucci di procedere in maniera più stringente ad un monitoraggio ed ad un censimento delle stesse.

Nel frattempo con l’avvento del freddo, su suggerimento del Cons. Mastrovincenzo l’Amministrazione cercherà di individuare delle soluzioni che consenta ai clochard di superare la stagione invernale. Infine si cercherà di dare vita al progetto proposto dall’Associazioni di istituire la figura dell’operatore di strada, verificata la fattibilità economica e con il sostegno dell’Associazioni stesse. Questa figura, già prevista nel programma di legislatura, oggi è sperimentata in un progetto delle politiche giovanili ed ha un ruolo di prevenzione e di conoscenza delle realtà dei giovani ed adolescenti della nostra città. E’ pertanto importante lavorare attraverso un’analoga figura professionale che attraverso un progetto condiviso con le realtà sociali ed economiche della Città porti ad individuare un percorso finalizzato a trasformare l’attuale comportamento di queste persone in una scelta di vera volontà di integrazione ed in un sistema di vita completamente diverso dall’attuale. A tal proposito è già stata fissata per il 1 dicembre la prossima riunione della Commissione con la partecipazione dell’Associazioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2011 alle 16:13 sul giornale del 22 novembre 2011 - 496 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, popolo della libertà, pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rV6





logoEV
logoEV