contatore accessi free

Garanzie sul Salesi, le Patronesse bacchettano l'amministrazione

Patronesse del Salesi logo 2' di lettura Ancona 23/11/2011 -

Trasferimento dell'ospedale Salesi a Torrette, l'associazione Patronesse si appella al Comune, alla Provincia e alla Regione e chiede che le promesse fatte nei mesi scorsi dalle istituzioni siano mantenute.



Nello specifico l'associazione reputa fondamentale che il Salesi mantenga la sua autonomia gestionale e una volta all'interno del polo sanitario di Torrette sia collocato in un plesso autonomo, di nuova costruzione, a misura di bambino e di famiglia. “Condividiamo in pieno le dichiarazioni fatte ieri dal direttore di presidio Flavio Del Savio nel presentare la settimana della solidarietà e appoggiamo l'emendamento che sarà presentato dal consigliere Marco Gnocchini -dichiara la presidente Milena Fiore- per chiedere precise garanzie sul futuro dell'ospedale materno infantile, che sarà a breve oggetto di una variante urbanistica. Ringraziamo Del savio, Gnocchini e tutti coloro che avranno a cuore le sorti del Salesi e che si batteranno per avere certezze e non false promesse dalle amministrazioni.

L'ospedale pediatrico rappresenta il nostro fiore all'occhiello, un'eccellenza a livello regionale e nazionale: non possiamo permettere che scelte politiche sbagliate ne compromettano il prestigio”. Non è certo la prima volta che l'associazione di volontarie, che da oltre un secolo presta assistenza e sostegno ai piccoli degenti e alle loro famiglie, si pronuncia sul futuro dell'ospedale.

Due anni fa una delegazione di Patronesse fu ricevuta dal presidente della Regione Gian Mario Spacca, che le rassicurò affermando che non ci sarebbe stata nessuna vendita se prima non si fosse individuata una sede idonea per l'ospedaletto. “Il sogno delle Patronesse -prosegue Milena Fiore- è veder nascere il nuovo ospedale in un'area ad hoc per i bambini, con spazi verdi dove giocare, luoghi per la socializzazione e con la garanzia di un'assistenza completa e professionale all'interno di centri di eccellenza. Un ospedale ad alta tecnologia che non guardi più tanto al ricovero quanto alla diagnosi prenatale delle malattie gravi e all’evoluzione tecnologica delle terapie. Affinchè, nonostante il cambio di sede, del Salesi non si disperda la storia e l’immagine che lo rendono da sempre un punto di riferimento nazionale nella cura dei bambini.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2011 alle 20:34 sul giornale del 24 novembre 2011 - 813 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione Patronesse del Salesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/r5N





logoEV
logoEV