contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Italia Nostra risponde all'assessore Donati sulle PM10

1' di lettura
464

PM 10

E' facile identificare in un nota uscita ieri il tentativo dell'assessore regionale Donati di rispondere alle critiche ricevute sui provvedimenti anti PM10 adottati dalla regione Marche con la delibera di giunta n.1610 del 25.11.2011.

Per quanto ci riguarda l'assessore regionale deve convincere gli anconetani che la qualità media dell'aria da essi respirata in centro, in via Bocconi, a Torrette, sia assimilabile alla qualità dell'aria della Cittadella dove si trovano gli uffici regionali, in alto, nel verde, e non cercare di farci credere che così voglia l'Europa.

L'assessore regionale deve convincere gli anconetani su quali siano i motivi reali a causa dei quali egli intende chiudere la centralina del porto, quella che ha dato i risultati peggiori nella città di Ancona (finora oltre il doppio degli sforamenti ammessi dalla normativa europea, ben 76 invece di 35).

L'assessore regionale deve convincere gli anconetani che la circolazione di veicoli commerciali inquinanti quali ad esempio i diesel euro 1, senza filtro antiparticolato (01.01.1993, 19 anni ormai di vetustà) da e per il porto di Ancona, 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana, tutto l'anno, sia compatibile con l'altissimo livello di inquinamento di Torrette e del Porto di Ancona.

Fino a quando non avrà fornito argomenti convincenti agli anconetani i giudizi espressi risulteranno ben fondati e non “allarmistici” come egli erroneamente ritiene.



PM 10

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2011 alle 23:36 sul giornale del 14 dicembre 2011 - 464 letture