contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: Sel su piano emergenza freddo, 'Le menzogne della Giunta'

3' di lettura
742

Sel

L’amministrazione di Falconara mostra sempre più il suo volto brutalmente sciovinista e xenofobo nei confronti delle fasce di popolazione più deboli.

Dopo essersi inutilmente accanita contro le poche decine di disperati senza fissa dimora che circolano per la città, inseguendoli in tutti i loro rifugi, chiudendo l’acqua delle fontane e facendoli oggetto di continue attenzioni da parte di polizia municipale, carabinieri, e, per ultimo, dell’esercito, nella vana speranza di farli allontanare. Dopo avere attaccato i parroci e le associazioni che hanno mostrato carità cristiana nei loro confronti. Dopo avere negato ogni tipo di iniziativa tesa ad alleviare le sofferenze cui costoro sarebbero andati incontro, con l’avvicinarsi dell’inverno, come si fa in tutte le città, e successivamente, avere coinvolto le associazioni e i parroci di cui sopra, facendo si che queste mettessero a disposizioni propri locali e i propri aderenti per gestire un minimo di ospitalità temporanea e straordinaria, promettendo di far approntare dall’Amministrazione, con proprie maestranze, gli adeguamenti minimi necessari. Dopo non aver fatto nulla di tutto ciò, vanificando anche lo straordinario impegno profuso dalla solidarietà dei cittadini più sensibili.

Nel giorno più duro di questo inverno, con una abbondantissima nevicata, la Giunta si è presa gioco della sua stessa commissione consiliare, in cui l’Assessore alle politiche sociali, ieri, 02 febbraio, con l’allerta meteo che prevedeva la forte nevicata puntualmente verificatasi, ha dichiarato che sarebbe stato approntato un ricovero al PalaLiuti di Castelferretti. Oggi il Coordinatore del Circolo SEL di Falconara e altri iscritti hanno prima chiesto ad alcuni senzatetto se fossero stati informati di questa possibilità, ricevendo risposta negativa.

E’ stato chiesto in Comune se l’alloggio d’emergenza fosse operativo, ottenendo risposte evasive. Successivamente abbiamo visitato il PalaLiuti e chiesto informazioni, in merito, ma ci è stato risposto che effettivamente erano stati scaricati lì 5 – 6 brande e materassini, ma non sono stati predisposti idonei spazi, né il custode era informato di alcun presidio o altra disposizione inerente, se non i soliti allenamenti previsti per oggi e la partita prevista per domani. Riteniamo che la protervia, la meschineria e la perfidia di questo gioco sulla pelle di poveri cristi, giocato da chi dovrebbe governare con saggezza e umanità, in nome di una esasperata necessità di difesa dagli “invasori” di una città completamente trascurata, abbia raggiunto livelli insopportabili.

Esprimiamo profonda indignazione nei confronti di istiga all’odio, rivendicando che questi disvalori non sono la cifra dei nostri concittadini, che invece sono sempre concretamente impegnati, a vario livello, nella solidarietà, nell’accoglienza e nel civismo, dimostrati anche in questi giorni prodigandosi a donare indumenti, coperte e altri generi di conforto, a sostegno di chi è costretto ad arrangiarsi senza una casa degna di questo nome. Ci sentiamo per questo di ringraziarli calorosamente, perché ci stimolano a non cedere alla barbarie.

Circolo Sel Falconara



Sel

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2012 alle 23:28 sul giornale del 06 febbraio 2012 - 742 letture