contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Falconara: Federici (Pd) su vicenda Api, 'Brandoni privo di autocritica e obiettività'

2' di lettura
834

Partito Democratico
Il Sindaco Brandoni dimostra ancora una volta di essere privo di senso autocritico e di un minimo di obiettività. Sulla piega che sta prendendo l’intera vicenda API ed i rischi per il mantenimento dei livelli occupazionali, sposa pedissequamente le risibili motivazioni dell’Azienda, anziché adoperarsi per far rispettare gli accordi da lui condivisi e sottoscritti nel mese di luglio 2011.

Non è un problema di tempi lunghi (basti ricordare che le sue delibere unilaterali di approvazione del progetto rigassificatore sono del marzo 2009 e dell’ aprile 2010) ma di un progetto complessivo che non regge sotto il piano economico e di prospettiva di sviluppo. Il problema vero è che la Raffineria è in forte perdita da alcuni anni, poichè l’impianto è tecnologicamente superato e fuori mercato e l’accordo sottoscritto non stava in piedi allora ed, a maggior ragione, non sta in piedi oggi, sia per gli aspetti finanziari che più in generale per una incompatibilità ambientale.

E’ mancato fin dall’inizio quel progetto di riconversione generale ecosostenibile del sito che avrebbe potuto garantire occupazione e sostenibilità ambientale. Ora Brandoni, insieme agli altri soggetti pubblici sottoscrittori dell’accordo, concluso contro la volontà di grandissima parte delle comunità locali, devono almeno onorare gli impegni assunti di garantire 380 unità lavorative per i prossimi 10 anni e 320 milioni di investimenti. In alternativa devono avere il coraggio di rimettere in discussione quanto sottoscritto tra le parti. Il resto è prendere in giro sindacati, lavoratori e l’intera città.

Più in generale sulla gestione urbanistica della città, fatta di proposte estemporanee di singoli operatori economici senza alcuna visione d’insieme, è bene che il Sindaco volti pagina. Dopo le vicende di Via Friuli e di Villa Guastuglia, che vedono contrari i cittadini residenti, ai quali è andato fin dall’inizio il nostro pieno sostegno, il PD di Falconara viene nuovamente a ribadire che la filosofia urbanistica dovrebbe essere quella di riqualificare il patrimonio edilizio esistente ed il centro storico, nonché di recuperare le aree degradate e dismesse e non continuare a ricorrere ad un ulteriore “consumo di suolo”, com’è invece intenzione del Sindaco - Assessore all’Urbanistica Brandoni.



Partito Democratico

Questo è un articolo pubblicato il 05-03-2012 alle 20:03 sul giornale del 06 marzo 2012 - 834 letture