contatore accessi free

Falconara: Pd a Giacanella, 'Pdl sproloquia sulla vicenda Api'

pd logo 2' di lettura 23/03/2012 - Il Capogruppo del PDL di Falconara Giacanella si abbandona a sproloqui e palesi forzature sulla piega che sta prendendo la vicenda della Raffineria API, cercando di spostare il tiro su una supposta nostra incoerenza.

Nella sue confuse argomentazioni che nella sostanza, come già fatto dal Sindaco, sposano in modo ripetitivo le deboli motivazioni dell’Azienda, immagina un piano industriale che non c’è, una crisi del settore petrolifero causa dei mali della Raffineria quando è noto a tutti da anni che i suoi mali sono dovuti al processo di lavorazione superato che l’hanno posta fuori mercato, cerca un’alibi su un ininfluente peso del Comune privo di poteri autorizzativi, che comunque si sente di avere la coscienza a posto per aver difeso la città e assicurato il rispetto dell’ambiente.

Quanto affermato da Giacanella è veramente troppo ed ha superato ogni limite di decenza. Vogliamo ricordare al solerte Consigliere che la sua Giunta di riferimento è stata sollecita a sottoscrivere accordi, protocolli d’intesa e ad accordare tutti i pareri favorevoli possibili alla costruzione di altre due centrali (in contrasto con le previsioni regionali) e del rigassificatore, in un’area già dichiarata ad elevato rischio di crisi ambientale, senza alcun coinvolgimento dei cittadini e senza un vero piano industriale di riconversione del sito sostenibile sia sotto l’aspetto economico che ambientale.

Il PD di Falconara in occasione della decisione sul rigassificatore ha avuto la forza e la coerenza , assieme a tutte le Amministrazioni locali del territorio ed ai Comitati spontanei, di andare contro le decisioni assunte dai nostri rappresentanti regionali, perché a differenza della Giunta Brandoni riteniamo che prima di ogni valutazione politica vengono gli interessi di una intera comunità.

Nella sostanza la Giunta Brandoni dopo i tanti errori commessi nei rapporti con la Raffineria API, dovrebbe, almeno in questo delicato passaggio, avere la dignità di pretendere il rispetto degli impegni sottoscritti nel mese di luglio scorso che avevano quali capisaldi il mantenimento dei livelli occupazionali per i prossimi 10 anni e 320 milioni di Euro di investimenti. Il resto è solo un tentativo di sollevare fumo per confondere le idee e penalizzare l’intero territorio.


da Franco Federici
segretario Circolo Partito Democratico
Falconara Marittima





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2012 alle 13:19 sul giornale del 24 marzo 2012 - 632 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara, pd, franco federici, raffineria apia, fraco federici, marco giacnella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/wSm





logoEV
logoEV