contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Duca (Sel): 'Necessaria nuova proposta di Delibera di Giunta'

2' di lettura
677

Eugenio Duca

La Conferenza dei Presidenti dei gruppi, ha respinto la proposta avanzata dalla Giunta di svolgere il Consiglio comunale l'11 maggio, e ha preso atto che è necessaria una nuova Deliberazione. Non per un vizio di forma, bensì per un obbligo nei confronti della legge italiana.

Le responsabilità di questo pasticcio fanno capo - non agli Uffici, ma alla giunta e all'Assessore Biekar, del quale ho sollecitato le dimissioni o la revoca delle deleghe da parte del Sindaco. Assessore che in Commissione ha dichiarato che quello dei Revisori era un'intrusione, anzichè un dovere stabilito dalla legge.

La Giunta di "alto profilo debitorio", sta danneggiando Ancona e non ha capito che Ancona non è una Repubblica del Poltronificio Dorico e del Partito Favista, i quali devono osservare le leggi italiane, possibilmente senza saccheggiare i beni comuni dei cittadini. Nella riunione ho altresì segnalato che in Ancona occorre rifare il Regolamento di contabilità: quello vigente risale al 1997 e contiene articoli che contrastano con le leggi italiane approvate negli anni seguenti.

Si tratta di atti essi si urgenti, non la Delibera commissionata al Sindaco dal Partito Favista, il cui segretario comunale Eusebi dovrebbe spiegare a chi conviene la nomina del superesperto (senza gara), il conferimento di beni dei cittadini di Ancona a ripiano della dissennata gestione della Fondazione TSM. La Corte dei Conti ha avvertito, con grande cortesia, che i responsabili sono i componenti del C.d.A. TSM, di cui fanno parte, oltre al Sindaco, il capo del Partito Favista delle Marche, ed altri che stanno ordinando al Sindaco e alla Giunta di alto profilo di sperperare altri fondi pubblici, di conferire patrimonio dei cittadini di Ancona, come se Regione e Provincia non fossero anch'essi Soci dello Stabile. Del resto dal "Bordello Marche" cosa ci si può aspettare?



Eugenio Duca

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2012 alle 18:09 sul giornale del 28 aprile 2012 - 677 letture