contatore accessi free

Falconara: al via il piano di monitoraggio della zanzara tigre

zanzara tigre 3' di lettura 23/07/2012 - Il Comune di Falconara ha deciso di proseguire il programma di monitoraggio già attivato dalla Regione nel 2010, e attraverso l’assessorato all’Ambiente ha stipulato un’apposita convenzione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Umbria e Marche.

E’ scattato dalla prima metà di luglio su tutto il territorio comunale il piano di monitoraggio della zanzara tigre. Nei primi anni 90 venne introdotta in Italia la AEDES ALBOPICTUS (zanzara tigre) a seguito del commercio mondiale dei pneumatici.

Essa è il principale vettore per la trasmissione di virus esotici quali Chikungumya e West Nile e poiché nel 2007 il virus Chikungumya ha creato una epidemia tra i residenti in Emilia Romagna e nelle provincie di Ravenna, Forlì – Cesena, Bologna e Rimini si rende necessario adottare, anche nel nostro territorio, misure di controllo della stessa zanzara tigre e implementare i sistemi di sorveglianza.

Pertanto le Autorità Sanitarie Regionali hanno attuato negli anni scorsi un Piano di Monitoraggio su tutti i comuni (29 in totale) della Regione Marche ubicati al di sotto dei 200 metri sul livello del mare, tra cui anche Falconara M.ma per rilevare la diffusione della zanzara tigre con ovitrappole (posizionamento bastoncini di materiale idoneo dove le zanzare depositano – favorite dal materiale - gli ovuli) e la eventuale presenza dei virus sulle zanzare catturate, i cui risultati hanno orientato gli interventi di prevenzione disinfestazione.

Il Comune di Falconara, terminato il coordinamento e il contributo regionale, ha deciso di effettuare anche quest’anno il monitoraggio, a tutela della salute dei cittadini. Non solo. Valutare aree e periodi di maggiore diffusione, attivare il contenimento della zanzara tigre con interventi larvicidi ed effettuare una campagna di sensibilizzazione per indurre la cittadinanza ad adottare sistemi di contenimento di tale presenza.

Per questo scopo particolare importanza all'utilizzo di accorgimenti specifici (ad es. evitare acqua nei sottovasi) come già disposto nella specifica ordinanza (Ordinanza Sindacale n° 20 del 23.02.2010) su imput dell’assessore all’Ambiente Matteo Astolfi, al fine di limitare le cause della proliferazione di detto insetto richiedendo ai cittadini di adottare comportamenti adeguati. In questa fase di attuazione del Piano di monitoraggio, che durerà fino ad ottobre.

La Regione Marche l’IZS consegnerà ai comuni interessati le ovitrappole da collocare sul proprio territorio nei punti già valutati ed indicati dall’ASUR e dall’Istituto Zooprofilattico(IZS). In particolare il Comune di Falconara dovrà posizionare 21 ovitrappole e poi ritirarle settimanalmente, consegnandole all’Istituo Zooprofilattico per l’elaborazione dei dati ( conteggio ovuli – valutazione luoghi e periodi di diffusione ).

Dalla settimana del 9 luglio, alcuni operatori del CEA (Centro di Educazione Ambientale Comunale) si sono attivati per depositare le sedici 21 ovitrappole in varie zone del territorio I risultati del monitoraggio costituiranno la base su cui il Comune aggiornerà il proprio programma di contrasto per la diffusione della zanzara tigre.

Il Comune di Falconara M., già da tempo, in collaborazione con l’ASUR e dopo aver recepito un primo studio sulla presenza della zanzara tigre su questo territorio comunale (effettuato da professionista incaricato nel 2003) si è attivato dal 2004 ad oggi con un programma di disinfestazione, in particolar modo contro le larve dell’insetto, con interventi dell’allora CAM spa (e successivamente di Marche Multiservizi).

Interventi straordinari sono già previsti anche su zone non inserite nel programma ma ritenute sensibili a seguito segnalazioni e presso le scuole che necessitano detta azione. L’assessorato all’Ambiente ribadisce l’invito a tutti i cittadini per attivarsi nella prevenzione della formazione di detto insetto.

Per far ciò bisogna rispettare alcune regole come svuotare serbatoi di acqua non coperti negli orti e nei cantieri, mantenere ordine e pulizia nei giardini o mettere sabbia bagnata nei vasi dei fiori dei cimiteri (come indicato anche nell’Ordinanza Sindacale n° 20 del 23.02.2010).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2012 alle 15:52 sul giornale del 24 luglio 2012 - 800 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, monitoraggio, zanzara tigre

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BXu





logoEV
logoEV