contatore accessi free

Camerano: Variante urbanistica, Rabini 'Il livello di incompetenza ha superato ogni limite'

Pdl Camerano 4' di lettura 30/07/2012 - Pomeriggio rovente quello che ha visto andare in scena al Consiglio Comunale di Camerano la discussione inerente l’adozione definitiva della Variante Urbanistica “Scandalli-Eurosemen-Via Osimana/Salette , una colata di cemento di 50 mila metri cubi distribuiti in tre diverse aree di Camerano.

La seduta e’ divenuta subito incandescente nel momento in cui il Sindaco ha annunciato il ritiro del punto riguardante proprio la Variante , dopo la missiva ricevuta dalla Provincia con parere negativo in merito alla compatibilita’ geomorfologica del comparto CR6 (Via Osimana) .

“A quel punto – dichiara Lorenzo Rabini Capogruppo di “Camerano Rinasce”, ho chiesto al Sindaco di comunicare all’intero Consiglio i contenuti della lettera sulla quale vi era il parere della Provincia ritenendo questo almeno un atto dovuto per comprendere non solo le ragioni tecniche che ha spinto la Provincia ad emettere un verdetto negativo , ma anche per individuare lo scenario futuro.”

“Il Sindaco – continua Rabini – si e’ rifiutato di leggere la lettera facendo scoppiare la bagarre in aula dove era presente il pubblico delle grandi occasioni e si e’ scatenata una vera battaglia prima con il Gruppo Consiliare Camerano Rinasce che ha abbandonato l’aula in segno di protesta e poi con la stessa gente che ha accompagnato con fischi , urla e cori dimissioni dimissioni il percorso dei componenti la maggioranza al piano superiore dove e’ rimasta abbarbicata per alcune ore con la gente ad aspettarli all’uscita dal Comune.”

“Questo ormai e’ il mio terzo mandato da Consigliere Comunale – dichiara Rabini – ma mai avevo vissuto un periodo come l’attuale , tanta incompetenza politico-amministrativa non aveva mai cosi’ smaccatamente varcato la soglia del Comune e la storia della Variante e’ solo l’ultima in ordine di tempo ma la prima per dimostrare l’incapacita’ del Sindaco Piergiacomi , della sua Giunta e della sua maggioranza.”

“Dopo una attenta lettura – rimarca Rabini – del parere della Provincia che ci e’ stato poi fornito in fotocopia dal Segretario Generale , risalta ancor piu’ l’approssimazione con la quale e’ stata gestita questa Variante , portata in Consiglio a Gennaio con un parere geologico ufficialmente redatto in due giorni e per il quale la Provincia cosi’ si esprime : “le verifiche di stabilita’ a corredo degli studi geotematici prodotti in prima istanza sono state condotte secondo criteri geometrici non appropriati nonche’ con una campagna di indagine geognostica non adeguata alla pecularieta’ dello scenario territoriale selezionato”.

Fa rabbia anche il solo pensare che quando la Provincia aveva chiesto ulteriori approfondimenti legati ai movimenti di dissesto geomorfologico , l’Ufficio tecnico si sia dimenticato di un preciso fascicolo datato 1986 nel quale tra delibere di Giunta , Consiglio e atti conseguenti la pratica della instabilita’ di Via Osimana era gia’ stata ampiamente documentata.”

“Tra l’altro il parere di compatibilita’ delle previsioni urbanistiche con le condizioni geomorfologiche del territorio , ai sensi dell’art.89 DPR 380/2001 ex art.13 della Legge 2 Febbraio 1974 , n.64 avrebbe dovuto essere stato espresso gia’ in sede di prima adozione anche se poi la giurisprudenza ha accettato la formulazione del parere comunque da darsi prima dell’adozione definitiva.

Va inoltre rimarcato che il Sindaco Piergiacomi nonche’ Assessore all’Urbanistica ha convocato il Consiglio e l’Ufficio Tecnico ha depositato gli atti della Variante senza questo parere ex art.13 , anzi il Sindaco stesso alla domanda del nostro Gruppo sul fatto di non trovare in cartella questo parere , ci ha mostrato , ritenendolo valido , l’atto della Provincia in cui si chiedevano ulteriori elementi per esprimere poi il vero parere, insomma questo e’ il livello della politica a Camerano .”

“Ora – conclude Rabini – non vi e’ altra strada per il Sindaco che quella delle dimissioni o si andra’ ad una nostra mozione per manifesta incapacita’ ed incompetenza nella gestione politico-amministrativa della cittadina , ovviamente per come e’ stata seguita tecnicamente dall’Ufficio comunale questa Variante chiediamo anche immediatamente le dimissioni dell’Arch.Sbarbati.

Di questa Variante la Procura possiede almeno quattro esposti fatti da diverse realta’ prima di questo accadimento..sono convinto che se ne aggiungeranno altri di esposti considerato che il Sindaco ha rimesso il punto della Variante per un nuovo Consiglio da farsi alle 8 di mattina di Venerdi 2 Agosto.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2012 alle 16:56 sul giornale del 31 luglio 2012 - 957 letture

In questo articolo si parla di politica, camerano, pdl, lorenzo rabini, variante urbanistica, rabini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Cgw





logoEV
logoEV