contatore accessi free

Pista ciclabile a Numana, Neumann: 'Basta polemiche. Puntiamo a un turismo eco-sostenibile'

Carlo Neumann 3' di lettura Ancona 30/07/2012 - La Riviera del Conero non è solo mare, sole e spiagge. Ci sono anche i suggestivi sentieri sterrati all’interno del parco del Conero, i percorsi ciclopedonali che attraversano i comuni a sud di Ancona, strade bianche e asfaltate adatte a essere percorse utilizzando mezzi non inquinanti come biciclette e cavalli oppure percorribili a piedi per un turismo attivo, sportivo, da vivere in tutte le stagioni.

L’associazione Riviera del Conero è stata tra le prime a credere in questo nuovo stile di vita e di vacanza e si è fatta promotrice l’anno scorso, a novembre 2011, della sottoscrizione del protocollo di intesa tra i Comuni di Ancona, Camerano, Castelfidardo, Loreto, Numana, Offagna, Osimo, Porto Recanati, Recanati, Sirolo per una rete integrata di percorsi ciclo-pedonali. Tra questi si inserisce anche la nuova pista ciclabile di Marcelli che è stata aperta nelle scorse settimane non senza polemiche.

“Siamo molto contenti che finalmente si sia aperta una pista ciclabile sul lungomare sud di Marcelli – afferma il presidente dell’associazione Riviera del Conero Carlo Neumann- sicuramente un'ottima attrattiva per il turista, che si dovrebbe collegare con i percorsi dietro la colline, vicino al fiume e con il parco. Così molti più ospiti di villaggi e campeggi saranno invogliati a vedere e vivere il centro di Marcelli”.

“Non bisogna considerare la pista ciclabile come un problema ma come un’opportunità – spiega Massimo Paolucci dell’associazione Riviera del Conero, tra i firmatari del protocollo di intesa- un modo per far scoprire ai turisti il nostro territorio senza impattare sull’ambiente e promuovendo uno stile di vita più sano e dinamico. La presenza di una pista ciclabile è stata una delle richieste espresse con più insistenza dai turisti (30% del campione intervistato) che hanno compilato il nostro questionario l’estate scorsa”.

“ La pista ciclabile è un servizio in più che diamo al turista e fa la differenza tra la località di vacanza e un altro contesto – spiega Marco Agazzani, presidente del consorzio Numana Turismo che rappresenta diverse categorie di operatori ed è parte dell’associazione Riviera del Conero - a Numana nel periodo estivo arriviamo a oltre10mila turisti, disseminati negli hotel, resort, altri complessi ricettivi e seconde case. Come facciamo a far spostare tutte queste persone? La bicicletta è un mezzo utile se non indispensabile. Il problema semmai è che andava fatto uno studio di fattibilità da parte dell'amministrazione comunale anche per evitare il verificarsi di situazioni di pericolo: a Marcelli le due aree di sosta laterali e la corsia verso nord sono molto strette e vi transitano sia bici sia auto. Il flusso delle auto è bloccato dalle bici, non c'è spazio per il carico e scarico. La corsia è percorribile solo in direzione sud e toglie spazio alla carreggiata delle auto, con problemi oggettivi per la sicurezza delle bici che viaggiano in direzione nord in una sorta di percorso a ostacoli. La pista ciclabile non è stata realizzata ascoltando le categorie, é mancata la condivisione. Forse adesso vediamo più le difficoltà che i benefici”.

“Abbiamo ascoltato gli operatori, sono stati loro a manifestare la necessità di una pista ciclabile per consentire ai loro clienti di raggiungere i luoghi di interesse senza utilizzare l’automobile –afferma l’assessore al Turismo del Comune di Numana Rosalba Compagnucci- noi residenti dovremmo essere i primi a cambiare mentalità, basta vedere come hanno risposto i turisti per renderci conto che l’iniziativa è stata accolta in maniera più che positiva. Non si può affermare che abbiamo tolto visibilità ai commercianti, si parla di meno di due metri di larghezza per la ciclabile che porterà benefici soprattutto nel lungo periodo. Forse qualche polemica all’inizio è fisiologica, dalla nostra abbiamo l’appoggio di molti residenti soddisfatti perché abbiamo ridotto il numero di auto sul lungomare. Ci sforzeremo per fare ancora meglio, nell’ottica di far convivere pacificamente tutti: auto, bici e pedoni”.


dalla Associazione Riviera del Conero




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2012 alle 15:10 sul giornale del 31 luglio 2012 - 4926 letture

In questo articolo si parla di attualità, numana, pista ciclabile, associazione riviera del conero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CfH





logoEV
logoEV
logoEV