contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Giornate Europee del Patrimonio: visita alle abbazie della Valle del Potenza

2' di lettura
810

Chi avrebbe pensato che una regina longobarda si fosse spinta nelle Marche a fondare una abbazia?

E' quello che vedremo nella visita del 30 settembre che ci porta nella valle del Potenza, una valle già abitata al tempo pre romano, prova ne sono le numerose necropoli picene sparse lungo la vallata. Dall'alto medioevo, lungo il corso del fiume Potenza, furono costruite diverse abbazie ad opera dei Longobardi e poi dei benedettini.

LUOGHI CHE VISITEREMO - L'itinerario, con alcune varianti, riprende quello consigliato dal Mibac. La prima sosta sarà a Porto Recanati dove ammireremo dall'esterno quanto residua della Abbazia di S. Maria al Ponte, fondata dai Monaci Crociferi nell'XI secolo con la sua alta struttura absidale caratterizzata da una loggetta romanica di coronamento. A Recanati, in località Castelnuovo visiteremo la Chiesa romanica di S. Maria del 1139, con al suo interno affreschi quattrocenteschi, un tabernacolo gotico, un Crocifisso ligneo. A Montelupone visiteremo la Abbazia di San Firmano la cui esistenza è già documentata nel 1028; la struttura è a tre navate concluse da absidi semicircolari con archi a sesto acuto. A Pollenza visiteremo la abbazia di S. Maria di Rambona, la più antica e la più suggestiva. Testimonianze storiche fanno risalire la sua costruzione intorno all’anno 891 - 898 ad opera della regina longobarda Ageltrude, figlia di Adelchi principe di Benevento e moglie di Guido, duca di Spoleto e marchese di Camerino. Essa presenta al suo interno una bellissima cripta suddivisa da 12 colonne .Degni di nota anche i capitelli in arenaria con motivi di decorazione sia arcaici che romanici zoomorfi. Termineremo con la visita di San Lorenzo in Doliolo, a San Severino, eretta sulle rovine del tempio pagano alla dea Feronia con cripta e chiesa superiore. ed opere del Pomarancio.

ASPETTI ORGANIZZATIVI - Prenotazione e versamento quota adesione obbligatoriamente entro venerdì 28 settembre quando la sede sarà aperta dalle 17 alle 19. La quota di partecipazione è di € 35 e comprende il viaggio in pullman, escluso tutto il resto. Lungo il percorso sarà possibile fermarsi a consumare un pasto, per chi lo vorrà.
Partenza da p.zza Diaz ore 8,00, piazzale Europa ore 8,05, Archi di via Marconi ore 8,10, Stazione FFSS Ancona ore 8,15, Stazione FFSS Falconara Marittima ore 8,20.
Rientro in Ancona in serata prima di cena.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2012 alle 18:00 sul giornale del 22 settembre 2012 - 810 letture