contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: il vice-sindaco Rossi, 'Presto un nuovo sistema di videosorveglianza'

3' di lettura
937

Clemente Rossi

Significativo l’intervento del vicesindaco Clemente Rossi che nell’ultima seduta del Consiglio Comunale, stimolato dall’interrogazione del consigliere Carlo Nucci sulla “vigilanza a Palombina Vecchia”, dopo aver puntualmente risposto, ha colto l’occasione per fotografare la situazione più generale della città.

“Gli argomenti posti all’attenzione del Consiglio – ha spiegato - si inquadrano tutti in un unico assioma e cioè nella domanda che l’Ente locale doverosamente si deve fare per creare le condizioni migliori, per rendere possibile una vita civile ed ordinata ad una comunità. Compito arduo che riguarda diversi aspetti del vivere sociale e che comporta responsabilità e competenze di diversi soggetti, pubblici e privati”.

Richiamandosi alla direttiva emanata dal Ministero dell’Interno il 2 marzo scorso, indirizzata dal Prefetto a tutti i Comuni, Rossi ha introdotto il concetto di “sicurezza integrata e partecipata” che promuove l’educazione e il recupero alla cultura della legalità attraverso interventi preventivi frutto della collaborazione fra istituzioni. Inoltre ha sottolineato la chiara distinzione che fa il Ministero fra fenomeni di criminalità e microcriminalità e gli atti di inciviltà.

“E’ verso quest’ultima gamma di infrazioni che, a mio giudizio, occorre più concretamente rivolgere l’attenzione da parte dell’Ente Comune – ha dichiarato il vicesindaco -. La nostra città è, fino a questo momento, per il primo aspetto sotto controllo”. Una considerazione espressa anche dal Comitato Provinciale della sicurezza e da tutte le Forze dell’Ordine.

“Dipingere la città fuori controllo evidenzia uno scarso senso di responsabilità – incalza Rossi - il livello di attenzione e di impegno da parte delle Forze dell’Ordine, Polizia Municipale compresa, è massimo e continuativo”. Affermazioni che poggiano sui dati forniti anche dal Tenente dei carabinieri Matteo Demartis, con cui Rossi e in costante rapporto, visto che il pattugliamento del territorio è sistematico, h24.

Per ciò che concerne invece gli episodi di inciviltà o di scarsa attenzione alla cosa pubblica e al vivere ordinato, stando ai dati in possesso della P.M., per il 2012, si evidenzia una certa prevalenza di danneggiamenti ed atti vandalici, circa 40 ( 30 alla carrozzeria delle auto: rigature, rotture di specchietti retrovisori e similari), 8 furti, un incendio doloso, 9 lesioni personali colpose in incidenti stradali, 2 guide in stato di ebbrezza, 1 guida senza patente, 12 reati edilizi. Numeri tutto sommato poco preoccupanti in una città delle dimensioni di Falconara ma sui quali il vicesindaco con delega alla sicurezza garantisce il massimo impegno alla loro diminuzione. Anche attraverso l’approntamento di un efficace sistema di videosorveglianza.

“Quello comunale di fatto superato e soggetto a continue manutenzioni, oggi è parzialmente efficace – dice Rossi -. Occorre, quindi, fare una attenta valutazione sul fronte dei costi/benefici e anche sul piano strettamente tecnico, al fine di ben utilizzare le risorse”. L’Amministrazione ha già dato l’adesione di massima, al Dipartimento regionale di Protezione civile, per la realizzazione di un sistema di videosorveglianza, con fondi sostanzialmente governativi o regionali (a cui il Comune potrà dare un contributo di implementazione, in rapporto alle sue esigenze aggiuntive e ai fondi propri disponibili), che prevede la copertura della città, gestito direttamente dalle centrali delle Forze dell’ordine.

Attualmente è in corso la costruzione di un traliccio al castello di Barcaglione per la trasmissione mista dei dati via cavo e via etere. Gli Uffici tecnici hanno già individuato i punti dove istallare le videocamere, sia nell’ipotesi minimale che in quella più complessiva, e i parchi pubblici sono stati inseriti nelle zone prioritarie.



Clemente Rossi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2012 alle 16:12 sul giornale del 06 ottobre 2012 - 937 letture