contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: Giacanella (Pdl) 'La Regione ci riprova a scippare la Potes'

2' di lettura
892

Marco Giacanella

Nella seduta della VI^ Commissione Consiliare del 08/10 u.s. l’Ass. Baldassarri ha illustrato l’ultima bozza del Piano di Area Vasta nel quale viene confermato nero su bianco il riposizionamento della POTES in spregio ad ogni logica di buon senso e ignorando le circa 11.000 firma dei cittadini di tutta l’area vasta. In particolare sono sempre più insistenti le voci che individuano a Chiaravalle la nuova sede della POTES.

Voglio chiarire subito che per l’Amministrazione Brandoni, per l’intera Commissione da me presieduta, per tutto il Consiglio Comunale e per tutti i falconaresi questa non è una la difesa di un interesse campanilistico ma la volontà di far prevalere la logica ed il buon senso a tutela della salute di tutti cittadini del ns comune e di quelli limitrofi. Ricordo, infatti, che gli interventi eseguiti dall’automedica mediamente ricadono per il 54% a Falconara, per il 25% a Chiaravalle, 0,06 a Monte San Vito e Montemarciano, etc.. Pertanto si evince che la centralità degli interventi sono nel nostro territorio, su cui insistono inoltre il mare, la raffineria, la ferrovia, il porto e l’aeroporto ed importanti nodi stradali ed autostradali nonché 28.000 abitanti oltre l’indotto di aziende del territorio. E’ chiaro che se la postazione fosse a Chiaravalle l’automedica si sposterebbe di continuo a Falconara con aggravio di rischi e chilometri da percorrere oltre un allungamento dei tempi di intervento e, conseguentemente, con aggravio del rischio per la salute delle persone.

La scelta della Regione Marche e dell’ASUR, quindi, non appare motivata da ragioni logiche, di razionalizzazioni e/o efficientamento del servizio o risparmio economico ma esclusivamente da logiche clientelari interne al PD ed al centro sinistra, i quali avendo “ridimensionato” i servizi dell’Ospedale di Chiaravalle cercano di garantire una sorta di risarcimento ad una amministrazione dello stesso colore politico. Questa logica della Regione Marche, figlia della più bassa politica, ha sinceramente stancato i Falconaresi che hanno già subito lo scippo dei padiglioni fieristici della Fiera della Marche a favore di Pesaro solo per assecondare le bizze del PD pesarese.

Il piano avanzato dall’ASUR su imput della Regione Marche si configura come inaccettabile nella forma ed inapplicabile nella sostanza, rappresentando un passo indietro rispetto alle garanzie attuali per la salute del cittadino e cieco ad una visione complessiva del sistema che tenda ad accrescere le tutele per le persone e non a sacrificarle in nome di mere logiche clientelari fini a se stesse. Per le ragioni sopra esposte sappiano la Regione e l’ASUR che se si dovesse concretizzare lo scellerato spostamento della POTES da Falconara, l’Amministrazione Brandoni e il centro destra falconarese insieme con i Falconaresi attueranno ogni possibile rappresaglia politica ed istituzionale.

Il capogruppo PDL Marco Giacanella



Marco Giacanella

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2012 alle 22:25 sul giornale del 11 ottobre 2012 - 892 letture