contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Cultura al plurale: musei, archivi e biblioteche nelle Marche. Una giornata di studi

3' di lettura
1063

Libri

CULTURA AL PLURALE: MUSEI, ARCHIVI E BIBLIOTECHE NELLE MARCHE Giornata di studi. 16 ottobre 2012, dalle ore 09.00 alle ore 17.00 presso la Regione Marche, Sala Li Madou, Via Gentile da Fabriano, 4 Ancona.

Il MAB è l’acronimo con cui AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Italiana) e ICOM Italia (International Council of Museum – Comitato Nazionale Italiano), le tre più importanti associazione nazionali del settore, con riferimenti internazionali presso l’Unesco, hanno dato vita nel 2011 al coordinamento permanente di Musei Archivi e Biblioteche per promuovere la cultura con un innovativo assetto infrastrutturale ed esplorare le prospettive di convergenza tra i mestieri e gli istituti in cui operano i professionisti degli archivi, delle biblioteche e dei musei. In una congiuntura storica come quella attuale, nel quale sembra delinearsi una presa di coscienza complessiva nel riconoscere il significato e ruolo della cultura per la ripresa non solo economica ma civile e sociale, del paese, chi opera attivamente e responsabilmente nei e per i musei, archivi e biblioteche, lancia una trasversalità operativa degli istituti culturali al fine di non disperdere istituzioni, patrimoni, saperi e competenze.

Nelle Marche gli operatori del settore attraverso i propri coordinamenti regionali hanno già avviato forme di collaborazione, costituendo nel 2011 il MAB Marche, e organizzando una prima attività di promozione congiunta attraverso Grand Tour Cultura Marche; con ottimi risultati in termini di adesione delle strutture e partecipazione del pubblico. I tempi richiedono di approfondire concretamente le strade che Musei, Archivi, Biblioteche possono percorrere insieme. Il 16 ottobre 2012 ad Ancona in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione il MAB Marche organizza una giornata dedicata a “Cultura al plurale: musei, archivi e biblioteche nelle Marche” alla presenza dell’Assessore alla Cultura Pietro Marcolini. Il convegno è ad ingresso libero, sono invitati gli operatori del settore, gli amministratori. gli studenti e tutti i cittadini, che sollecitiamo a partecipare al dibattito per instaurare un confronto costruttivo sul patrimonio culturale regionale, anche in vista degli Stati Generali dei Professionisti del Patrimonio Culturale Archivi, biblioteche e musei: agenda per un futuro sostenibile (che si terranno il 22 e 23 novembre a Milano), e per disegnare insieme il ruolo del MAB nel rilancio dei sistemi culturali locali.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA Mattino 09:00 Saluti dei presidenti di AIB Marche, ICOM Marche, ANAI Marche; | 09:30 Architetto Paola Mazzotti (Dirigente P.F. Cultura della Regione Marche). Coordina Maria Palma (Anai Marche) | Interventi: 10:00 Cecilia Cognigni (MAB Piemonte: il ruolo dei bibliotecari) | 10:30 Luigi Contegiacomo (MAB Veneto: il ruolo degli archivisti) | 11:00 Filippo Guarini (ICOM Toscana: il ruolo degli operatori museali) | 11:30 Gianni Stefanini (Direttore del CSBNO-Milano e Coordinatore della Commissione Nazionale Biblioteche Pubbliche dell’AIB). Dibattito | Coordina Giuliana Pascucci (ICOM Marche). Pomeriggio 13:30 - 14:45 ASSEMBLEA DELLE SEZIONI REGIONALI DI ICOM ANAI e AIB. Coordina Tommaso Paiano (AIB Marche) | Interventi: 15:00 Pietro Marcolini (Assessore alla Cultura della Regione Marche)| 15:30 Michele Rosco (Università degli Studi di Salerno: Comunicazione e marketing dei beni culturali)| 16:00 Discussione | 17:00 Chiusura lavori.

E’ PREVISTO IL RILASCIO DELL’ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE PER INFORMAZIONI: Coordinamento Regionale Marche di ICOM Italia, E-mail: marche@icom- italia.org | Biblioteca dell’Assemblea Legislativa delle Marche e Centro di documentazione, E-mail: marche@mar.aib.it,

MAB Italia : www.mab-italia.org | Sito Marche Cultura: www.cultura.marche.it



Libri

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2012 alle 00:49 sul giornale del 16 ottobre 2012 - 1063 letture