contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Inaugurata 'La Casa di Sabrina', un supporto per le famiglie dei piccoli malati

3' di lettura
1657

Taglio del nastro

la Fondazione Salesi a fianco delle famiglie dei piccoli malati Taglio del nastro oggi per i 5 alloggi situati a Colle Ameno di Ancona. Uno spazio caldo e accogliente per ospitare i familiari dei bambini ricoverati a lunga degenza nel presidio ospedaliero dorico, cui sempre più numerosi ricorrono anche da fuori regione

“La Casa di Sabrina” è diventata realtà ed ha messo un punto fermo nello standard di qualità dell’accoglienza alle famiglie di bambini malati. La Fondazione Salesi lavorava da tempo al progetto e, dopo numerosi ostacoli burocratici incontrati, oggi ha potuto finalmente inaugurare la struttura di Colle Ameno di Ancona, realizzata nell’ampio spazio della Casa per ferie Stella Maris in cui sono stati ricavati diversi ambienti destinati ad accogliere i familiari dei piccoli ricoverati a lunga degenza nel presidio ospedaliero. Un modo per far sentire come a casa propria le famiglie che, sempre più numerose, provengono anche da fuori regione.

A richiamarle, l’alta specializzazione dei reparti dell’Ospedale Salesi, tra cui spiccano le eccellenze di cardiochirurgia, terapia intensiva neonatale, neuropsichiatria infantile, pediatria e onco-ematologia pediatrica. “Il fatto che molti scelgano il nostro presidio ci riempie di orgoglio – ha detto Paolo Galassi, presidente della Fondazione Salesi – ma al contempo ci ha mostrato la necessità di fornire un aiuto pratico a questi nuclei familiari che per lungo tempo devono soggiornare in Ancona per assistere i loro bambini, magari dovendo contemporaneamente accudire anche i fratellini dei piccoli malati, o versando in condizioni economiche restrittive”.

“E’ nata così – ha continuato Annarita Settimi Duca direttrice operativa della Fondazione Salesi - l’idea della Casa di Sabrina, un modo per far sentire i pazienti e i loro genitori accolti e sostenuti, integrati nella nostra città e nei suoi spazi, attenuando così quel senso di spaesamento che si prova quando si è lontani dalla propria quotidianità”.

Questo progetto è una delle tante attività in cui si è impegnata la Fondazione che, fin dalla sua nascita (2004), si è posta come strumento operativo a fianco del Salesi, con il compito di sostenere la qualità della degenza dei piccoli ricoverati, supportandone le famiglie, e di intervenire finanziariamente per rafforzare l’innovazione tecnologica dell’ospedale. Un risultato concreto, alla cui realizzazione hanno contribuito Ikea, che ha aiutato la Fondazione nell’arredamento della struttura, Prometeo, società in cui lavorava Sabrina, la giovane cui il progetto è stato dedicato, e Carilo, con l’appoggio del Centro pastorale Stella Maris. Il Dottor Galassi ha riservato un grazie particolare a tutti colori che hanno destinato contributi alla Fondazione, sia vincolandoli direttamente a questo scopo, sia versandoli in modo libero. All’inaugurazione sono intervenuti anche il vescovo di Ancona S.E. Edoardo Menichelli, la Vice Presidente del Consiglio Regionale Paola Giorgi, il commissario straordinario della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande, e l’Assessore al Comune di Ancona Andrea Nobili.



Taglio del nastro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2012 alle 23:04 sul giornale del 31 ottobre 2012 - 1657 letture