contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Camerano: Rabini (Camerano Rinasce) 'Apertura Decathlon 7 dicembre, é polemica. Inviata una lettera al Prefetto'

2' di lettura
3577

Rabini

Piu’ si avvicina la data dell’apertura di Decathlon e piu’ si infittiscono le polemiche. Stavolta a tener banco , oltre allo “storico” problema del reintegro nel nuovo centro commerciale degli ex lavoratori “Emmezeta”, ci sono altri due aspetti giudicati dal Capogruppo di “Camerano Rinasce” Lorenzo Rabini , altrettanto importanti tanto da scriverci su anche una missiva indirizzata al Prefetto.

“Infatti – dichiara Rabini - quello che e’ sotto gli occhi tutti e mi riferisco ai lavori della nuova rotatoria e della viabilita’ nei pressi del nuovo centro commerciale “Grotte Center “ e piu’ precisamente la sistemazione dell’area attigua al nuovo punto vendita Decathlon , rappresenta gia’ un problema e non di poco conto , visto che sara’ estremamente difficile veder completata la struttura viaria e questo nonostante le rassicurazioni date dalla Prelios e dal Dottor Caci lo scorso Lunedi’ al tavolo tecnico in Comune.”

“Ecco perche’ – dichiara ancora Rabini – ho ritenuto importante inviare al Prefetto di Ancona una missiva a nome del nostro Gruppo Consiliare affinche’ fosse chiaro che l’arrivo di centinaia e centinaia di persone in particolar nel giorno dell’inaugurazione ed in quelli successivi all’apertura senza le necessarie misure di sicurezza in termini di flusso e di viabilita’ , rappresenta per noi un significativo e concreto ostacolo alla garanzia appunto di sicurezza generale , sia dei pedoni che dei mezzi.”

“Riteniamo – continua Rabini – che sia stato scorretto da parte della Prelios aver dato la possibilita’ a Decathlon di inaugurare senza le necessarie opere di viabilita’ previste nella Convenzione e che mai l’Amministrazione Comunale avrebbe dovuto permettere di far aprire i battenti alla Decathlon con un cantiere ancora aperto e che potrebbe appunto rappresentare un pericolo. “

“Ma – conclude Rabini – a proposito di Prelios e di Decathlon , abbiamo potuto leggere in questi giorni la Determinazione Dirigenziale di annullamento delle tre precedenti autorizzazioni commerciali e la conseguente attivazione di due licenze , una di 3400 mq e l’altra di 8400 mq , a parte il fatto che nell’annullare le precedenti tre licenze , si sarebbe dovuto ritornare a quella originaria di 11800 mq e poi da li’ ripartire per successivi atti , ma mi risulta che a pochi giorni dall’apertura di Decathlon , la Prelios non abbia ancora fatto i passaggi amministrativi necessari per il sub-ingresso di Decathlon per l’autorizzazione commerciale e che addirittura ancora Decathlon non abbia neanche firmato il contratto definitivo con Prelios ..insomma non e’ che si siano fatti i conti ..senza l’oste e che anche l’apertura di Decathlon sia a rischio ?!"



Rabini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2012 alle 00:03 sul giornale del 30 novembre 2012 - 3577 letture