Coldiretti: per 6 italiani su 10 le truffe a tavola sono le più temute

pizza 1' di lettura Ancona 03/12/2012 - Le frodi a tavola sono quelle più temute dai cittadini, con sei cittadini su dieci che le considerano più gravi di quelle fiscali e degli scandali finanziari.

Ad Affermarlo è la Coldiretti Marche nell’esprimere apprezzamento per l’operazione dei Nas di Ancona che ha portato al sequestro di 10 tonnellate di alimenti, tra cui 55mila pizze. Secondo un’indagine Coldiretti-Swg, le frodi più gravi per il 60 per cento dei cittadini sono proprio quelle alimentari poiché possono avere effetti sulla salute, al secondo posto (40 per cento) vengono quelle fiscali, mentre le truffe finanziarie sono lo spauracchio del 26 per cento degli intervistati, seguite a stretta distanza da quelle commerciali, come la contraffazione dei marchi (25 per cento).

Se il 57 per cento dei cittadini pensa che debbano essere punite con la sospensione dell’attività, ben il 22 per cento ritiene che la pena più giusta sia addirittura l’arresto mentre solo il 18 per cento una multa salata. A spaventare, sottolinea la Coldiretti, sono soprattutto gli effetti sulla salute delle frodi a tavola che si moltiplicano nel tempo della crisi soprattutto con la diffusione dei cibi low cost.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2012 alle 16:07 sul giornale del 04 dicembre 2012 - 650 letture

In questo articolo si parla di attualità, coldiretti, coldiretti marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/GNx





logoEV
logoEV