Falconara: prosegue a pieno regime la raccolta differenziata nella zona industriale

differenziata 3' di lettura 08/12/2012 - È ripresa a pieno regime la raccolta differenziata per la zona industriale/commerciale CIAF di Falconara. Nell’ambito dello sviluppo del progetto, a partire dal 26 novembre scorso, Marche Multiservizi Falconara (MMF) ha iniziato infatti ad effettuare la raccolta rifiuti (urbani e speciali assimilati agli urbani) a favore delle utenze non domestiche e domestiche presenti lungo: via del Consorzio; via della Tecnica; via del Lavoro; via del Commercio; via dell’Artigianato; va delle Arti; via dei Mestieri; via dell’Industria, con la trasformazione del servizio dal sistema a cassonetti stradali a quello “domiciliare”.

Ogni utenza avrà a disposizione in comodato d’uso un adeguato numero di contenitori rigidi di volumetria variabile (da lt. 120 a lt. 1100), ognuno con un suo colore distintivo: per la raccolta separata di carta e cartone contenitore di colore bianco, imballaggi in plastica contenitore di colore giallo, vetro contenitore di colore verde, organico contenitore di colore marrone e indifferenziato contenitore di colore grigio.

Le frequenze stabilite per la prima fase di avviamento, ovvero fino a febbraio 2013, saranno bisettimanali per carta e cartone (martedì e venerdì in turni pomeridiani); bisettimanali per frazione organica (martedì e venerdì mattina); settimanali per plastica (giovedì in turno pomeridiano); settimanali per il vetro (giovedì mattina); e settimanali per l’indifferenziato (martedì mattina).

Come nel servizio di raccolta “porta a porta”, la squadra operativa assicurerà così le operazioni di prelievo a svuotamento dei contenitori esposti temporaneamente su strada nel rispetto degli orari e dei giorni stabiliti.

Si precisa che presso alcune grandi aree private e ben delimitate (es. Centro Commerciale “S. Sebastiano”, Centri direzionali, ecc.), dove sono presenti numerose e concentrate attività commerciali ed artigianali e di servizio, la raccolta verrà svolta mediante batterie di contenitori, aventi le stesse caratteristiche di quelli previsti per i singoli fabbricati produttivi, al servizio di più utenze non domestiche. Resta inteso che lo smaltimento dei rifiuti speciali non assimilati agli urbani rimane a carico e a spese del produttore.

Contestualmente all’attivazione, inoltre, sono stati rimossi tutti i vecchi cassonetti stradali che in alcuni casi costituivano ricettacolo per conferimenti impropri e abbandoni. Nel corso dei primi mesi del nuovo servizio si provvederà a monitorare l’andamento delle raccolte e se necessario, procedere ad eventuali potenziamenti sia in termini di contenitori, sia in termini di frequenze.

Al termine della prima fase di avviamento verrà redatto e consegnato a tutte le utenze interessate il definitivo programma di raccolta e, alla fine del mese di gennaio 2013, saranno trasmessi i primi dati indicativi sull’andamento del nuovo servizio.

“Questo percorso ha l’obiettivo di garantire alle utenze non domestiche un adeguato sistema di conferimento di rifiuti (assimilati agli urbani) con contenitori e frequenze consone alle singole esigenze – spiega l’assessore Raimondo Mondaini – e nel contempo di aumentare il recupero di materiale attraverso un puntuale sistema di raccolta differenziata, e di eliminare, o quantomeno ridurre, il problema dell’abbandono di rifiuti all’interno e a ridosso dei cassonetti presenti nella zona industriale. Ciò ci consentirà conseguentemente di migliorare il grado di pulizia della zona e di ridurre il quantitativo di materiale da conferire in discarica, nonché i costi complessivi di smaltimento”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-12-2012 alle 12:00 sul giornale del 10 dicembre 2012 - 738 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/G2y





logoEV
logoEV