Sanità: sindacati, l'Area Vasta 2 impedisce la contrattazione

3' di lettura Ancona 10/12/2012 - La R.S.U. dell'Area Vasta 2 e le OO.SS. hanno presentato alla Direzione dell'Area Vasta 2 un elenco di richieste da discutere in Contrattazione Decentrata a Fabriano.

Dobbiamo prendere atto che esse sono state completamente ignorate!

La “nuova” Direzione ha infatti presentato un ordine del giorno “irricevibile” che, senza prendere in considerazione una sola delle richieste presentate dalla RSU e OO.SS,. intende invece discutere nuovamente un accordo sulla mobilità già sottoscritto con la Direzione ed il vecchio direttore di Area Vasta.

L'accordo sulla mobilità non può essere un argomento di discussione, è un accordo già siglato, che difende i lavoratori e che necessita solo di essere applicato.

Mentre la Direzione di Area Vasta persegue unilateralmente la riorganizzazione del personale amministrativo e dei servizi sanitari senza il coinvolgimento della RSU, in linea con l’approccio che la Regione Marche sta portando avanti sui tavoli regionali, impedendo da settimane qualsiasi confronto, in ASUR si continua a spendere danaro pubblico in consulenze esterne.

Dal 2010 ad oggi, spesi ben € 1.898.642,00 !

Ingenti risorse risparmiate con i tagli “lacrime e sangue” sui precari, sui servizi sanitari essenziali, sui beni, sulle strumentazioni, sul personale di ruolo cessato a vario titolo e non sostituito, e senza risolvere l'annoso problema che affligge i cittadini delle liste di attesa.

Si continua inoltre a negare alla RSU e alle OO.SS. la sottoscrizione di Accordi Decentrati sui residui disponibili nei fondi contrattuali delle ex Zone Territoriali, così stimati:

Zona 5 Jesi circa € 545.000,00

Zona 6 Fabriano circa € 143.526,00

Zona 7 Ancona circa € 627.000,00

circa € 1.315.526,00 !

mentre in ASUR in data 07/08/2012 è stato sottoscritto un accordo integrativo sulla produttività collettiva per i dipendenti ASUR, assicurando l'utilizzo dei residui disponibili per la Direzione Generale ASUR.

Non solo, nonostante le sue promesse del 2010 (lettera prot. 16234 del 01/07/2010) di reinvestimento dei risparmi accertati per incentivare, tramite la Contrattazione Collettiva Integrativa, i dipendenti del Comparto, incrementando le risorse della Contrattazione Decentrata (per la parte residua), la Direzione ASUR continua finora a negare le Risorse Aggiuntive Regionali (fondi di accompagnamento) all'Area Vasta 2 per la riorganizzazione.

Il 15/11/2012, in trattativa a Fabriano, il Dott. Ciccarelli aveva promesso alla R.S.U., senza equivoci, di “chiudere” entro il 31/12/2012:

  • le pendenze contrattuali residuali (accordi) delle ex Zone Territoriali
  • il completamento dei processi delle Mobilità
  • il rapido svolgimento dei Concorsi Pubblici per Infermieri ed Operatori Socio Sanitari
  • la concertazione e contrattazione della riorganizzazione dell'Area Amministrativo/Tecnico/Logistica (A.T.L.) e dell'Area Sanitaria, compresa la definizione del Piano/Accordo sulle “sostituzioni” del personale assente a vario titolo in via definitiva ed in via temporanea per periodi rilevanti
  • le questioni delle Posizioni Organizzative e dei Coordinamenti
  • di discutere il Piano/Regolamento della Formazione dell'Area Vasta 2
  • di definire l'Accordo sulla Produttività Collettiva Anno 2012 dell'Area Vasta 2
  • di definire l'Accordo sulle Risorse Aggiuntive Regionali (fondi di accompagnamento) per la riorganizzazione dell'Area Vasta 2
  • ecc ...

Finora nessun impegno è stato mantenuto dal Direttore ad interim dell'Area Vasta 2.

Si comprende bene il perché il “modello ASUR” sia preso a riferimento dalle altre Regioni d'Italia, e più in generale dalla fallimentare politica italiana ormai inguaribilmente “distante dal tema del lavoro” e dalla “sanità universalistica in quanto a soddisfacimento dei complessi bisogni di salute dei cittadini”.

Cosa significhi spending review per la Regione Marche ormai è chiaro a tutti, mantenimento dei “privilegi” per le “caste” protette dalla politica, attraverso i “pesanti tagli” a colpire i cittadini, i professionisti e la Sanità.


da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Nursind, Ali





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2012 alle 17:00 sul giornale del 11 dicembre 2012 - 1074 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV