Comune di Ancona: la Giunta va avanti. Si fa sul serio?

Fp Cgil 2' di lettura Ancona 12/12/2012 - E' davvero confortante apprendere che, nonostante il clima teso e convulso -a quanto riferisce stampa-, la Giunta continui a dedicare massimo impegno ad attenzione alla riorganizzazione della macchina comunale.

I bene informati raccontano, infatti, di "quattr'ore di discussione per spulciare e riallocare servizi e funzioni". Un argomento sicuramente assai delicato se un Assessore sarebbe giunto perfino a minacciare le proprie dimissioni... Non rimane che attendere la definizione della proposta per avviare l'indispensabile confronto (vedremo poi con quale interlocutore): ricordo soltanto che non più tardi di 20 giorni fa si e' ritenuto opportuno rinviare una prima formale convocazione per incompletezza della documentazione.

La discussione svolta dall'Assemblea dei Dirigenti lo scorso 22 novembre è stata comunque un'importante occasione per valutare le prime linee dell'intervento ipotizzato dall'Amministrazione, da cui si attende però ancora l'invio dei relativi documenti. Per ora si può solo affermare che, di sicuro, c'e' molto da fare. Le implicazioni sono cosi importanti che può perfino passare in secondo piano una ovvia obiezione: perché solo ora? Mettiamola cosi: forse i più ritengono che il mandato vada giustamente svolto fino all'ultimo.

Poi va anche detto, per esperienza, che non esistono momenti più favorevoli di altri. Ci sono problemi, soluzioni e volontà di perseguirle! Sempre che non entrino in gioco equilibri, o interessi inconfessabili e a, tal proposito, quel "discusso" provvedimento sulla mobilità di un dirigente dall'Inrca potrebbe forse dare qualche adito. Ma se invece si fa sul serio - come auspico-, interesse, impegno e contributo di una parte fondamentale -non dimentichiamo che si sta parlando del principale livello della gestione- non mancheranno di sicuro. Se l'intenzione, come anticipato dal Direttore Generale, rimane quella di riorganizzare le funzioni per recuperare efficienza e qualità dei servizi, restituendo efficacia all'intervento pubblico, noi non faremo mancare il decisivo contributo per valorizzare le competenze, irrobustire il livello di gestione e assicurare un equilibrato grado di autonomia, al fine di corrispondere in modo compiuto e trasparente alle esigenze della comunità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2012 alle 01:09 sul giornale del 12 dicembre 2012 - 666 letture

In questo articolo si parla di attualità, fp cgil, fp cgil marche, funzione pubblica, Andrea Raschia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/G0P





logoEV
logoEV