Jesi: Bacci, “Tra Jesi e Falconara massimo rispetto e stima, la richiesta del liceo sportivo fondata su requisiti oggettivi”

logo comune di Jesi 2' di lettura Ancona 19/12/2012 - “Avverto un certo fastidio nel registrare da parte di un vecchio modo di fare politica il malcelato tentativo di creare una inutile contrapposizione tra Jesi e Falconara in merito all'individuazione della sede del Liceo Sportivo. Al riguardo mi preme sottolineare che tra queste due città vi è sempre stato massimo rispetto e credo una reciproca stima da parte delle rispettive Amministrazioni comunali. Aspetti questi che non saranno mai messi in discussione da qualsiasi scelta che l'Assemblea legislativa delle Marche andrà ad assumere”.

Così il sindaco Massimo Bacci che aggiunge: “La candidatura di Jesi ad avere un indirizzo sportivo per il proprio Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” è stata avanzata in assoluta autonomia e consapevolezza del fatto che questa città abbia tutti i requisiti oggettivi previsti dai criteri che la Regione ha individuato: una posizione baricentrica in ambito provinciale, strutture adeguate di un istituto scolastico che può beneficiare di una propria palestra e dell'attiguo palascherma, una rete di servizi stradali e ferroviarie che consente oggi al Liceo Scientifico di Jesi di ospitare alunni provenienti da ben 30 diversi Comuni della provincia e non solo. A ciò si aggiunge un ulteriore dato di fatto, per altro già oggetto di studi ed approfondimenti: la storia della Jesi sportiva ha caratteristiche tali da renderla un caso isolato a livello italiano ed internazionale, e non solo per la scherma che pure le ha permesso di essere, in assoluto, la città più medagliata al mondo in competizioni olimpiche.

La candidatura di Jesi a Città europea dello sport - conclude il sindaco - dove sono presi in considerazione parametri assolutamente oggettivi da una commissione internazionale appositamente individuata, va proprio in questa direzione. Al riguardo ringrazio il governatore Gian Mario Spacca che, in occasione della Giornata delle Marche celebrata nei giorni scorsi, ha voluto dare un riconoscimento agli atleti e agli sportivi della regione che si sono maggiormente distinti nel corso del 2012, ponendo anche in questo caso Jesi come la città più rappresentata con ben quattro figure di primissimo piano come Roberto Mancini, Elisa Di Francisca, Valentina Vezzali e Stefano Cerioni”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2012 alle 18:06 sul giornale del 20 dicembre 2012 - 696 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/HsB





logoEV
logoEV
logoEV