L'IdV di Ancona abbandona Di Pietro e passa con Diritti e Libertà di Donadi

1' di lettura Ancona 30/12/2012 - La maggior parte dei membri dell'Italia dei Valori delle Marche esce dal partito per aderire al nuovo movimento di Massimo Donati Diritti e Libertà. "Dobbiamo rispettare il mandato che ci è stato dato dagli elettori - spiega il presidente del consiglio comunale di Senigallia Enzo Monachesi che è quello di restare nel centrosinistra".

Non tutti gli esponenti dell'IDV regionale lasceranno Di Pietro, ma domenica mattina, in una conferenza stampata convocata in tutta fretta si sono dati appuntamento l'on. David Favia, l’'assessore regionale Paolo Eusebi, la vicepresidente del consiglio regionale Paola Giorgi, i consiglieri comunali del Comune di Ancona Daniele Tagliacozzo e Daniele Micheli, l’assessore alla sicurezza del comune capoluogo Roberto Signorini, il presidente del Consiglio comunale di Senigallia Enzo Monachesi e altri amministratori e dirigenti dell’'Italia dei Valori per comunicare la loro uscita dall'IdV e l'adesione a Diritti e Libertà.

"Non possiamo seguire la strada scelta dal solo Di Pietro di non presentare il simbolo dell'Idv ma di presentarsi insime a De Magistris ed Ingroia - ha spiegato Monachesi - ma dobbiamo seguire il mandato degli elettori, quello in virtù del quale stiamo governando la regione insieme al PD e a SEL, come nella foto di Vasto".

Diritti e Libertà si presenterà alle elezioni con il proprio simbolo e nella stessa coalizioni di SEL e PD.






Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2012 alle 17:23 sul giornale del 31 dicembre 2012 - 1799 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, politica, enzo monachesi, idv, diritti e libertà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/HKO





logoEV